Politica
Navigli

Una proposta di pedonalizzazione definitiva per via Ascanio Sforza

L'assessore alla Mobilità Marco Granelli: "Soluzione che consentirà di migliorare la vivibilità della zona, privilegiando la fruizione pedonale, vocazione naturale dell’area dei Navigli".

Una proposta di pedonalizzazione definitiva per via Ascanio Sforza
Politica Milano, 09 Aprile 2021 ore 12:29

Una proposta di pedonalizzazione definitiva in via Ascanio Sforza presentata dal Comune di Milano al Municipio 5 e al Duc Navigli. Un'iniziativa che giunge dalla volontà dei residenti e delle attività commerciali della zona, le quali, da diversi anni, sollecitano azioni per migliorare la vivibilità della via e integrarla al sistema Darsena e Navigli.

Una proposta di pedonalizzazione per via Ascanio Sforza

L'Amministrazione comunale di Milano ha presentato al Municipio 5 e al Duc Navigli una proposta aggiornata, "in grado di conciliare le esigenze espresse da cittadini e operatori commerciali", per l’istituzione serale di una zona a vocazione pedonale in via Ascanio Sforza, da attivarsi in modalità permanente e con telecamera a partire da questa estate.

Lo riferisce Palazzo Marino ricordando che da diversi anni è stata espressa la volontà da parte di residenti e attività commerciali di pedonalizzare la via per migliorarne la vivibilità, e integrarla maggiormente al sistema Darsena e Navigli. La richiesta - viene sottolineato - era stata avanzata con più forza l'estate scorsa, anche nell’ambito delle concessioni di occupazione suolo per la posa di dehor e tavolini leggeri.

"L'Amministrazione sta lavorando per l'attivazione di una soluzione definitiva che concili esigenze diverse, di mobilità, di sosta, di residenza e di attività in un'area, quella dei Navigli, estremamente delicata e sollecitata, ed è per questo che sono stati già fatti alcuni incontri per raccogliere i pareri dei cittadini del quartiere e del Duc".

Che cosa prevede

La nuova proposta prevede l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato “rafforzata”, tutti i giorni, dalle 19 alle 6 del mattino, in via Ascanio Sforza, via Scoglio di Quarto, via Bettinelli, via Lagrange.

"Questa soluzione consentirà di migliorare la vivibilità della zona, privilegiando la fruizione pedonale, vocazione naturale dell’area dei Navigli – dichiarano gli assessori Marco Granelli (Mobilità) e Pierfrancesco Maran (Urbanistica) -. Via Ascanio Sforza nelle ore serali potrà essere vissuta con maggior sicurezza, le attività commerciali potranno usufruire degli spazi e i residenti potranno comunque transitare nella ztl, e sostare nelle vie laterali".

Nel dettaglio:

  • La ztl e il divieto di sosta in via Ascanio Sforza riguarderà il tratto compreso tra via Scoglio di Quarto e via Conchetta e prevede l’istituzione del limite di velocità a 15 km/h:
  • Via Scoglio di Quarto, diventerà ztl nel tratto compreso tra Corso Manusardi e via Sforza, con limite di velocità 15 km/h, mantenendo il senso unico in direzione Ascanio Sforza.
  • Via Bettinelli e via Lagrange diventeranno zona 15, la prima mantenendo il doppio senso di marcia, la seconda mantenendo l'attuale senso unico direzione corso S. Gottardo, ed in entrambe rimarrà la possibilità di parcheggiare per i residenti.
  • Infine, via Pavia, nel breve tratto compreso tra via Ascanio Sforza e il primo torna indietro, diventerà ztl e strada a 15 km/h, a doppio senso di marcia.

La nuova ztl prevede la posa di due telecamere, una in via Scoglio di Quarto, all’incrocio con Corso Manusardi, l’altra in via Pavia, all’altezza dell'ultimo torna indietro prima dell'incrocio con via Ascanio Sforza. Contestualmente verrà istituita una Zona 30 in tutto il quartiere attorno a corso S. Gottardo, come richiesto dalla social street dei residenti.

TI POTREBBE INTERESSARE: Vaccini ai fragili in Lombardia: prenotazioni partite, ma mancano i form per i medici di base, molti cronici e caregiver slittano

La zona 30 sarà delimitata dalle vie Ascanio Sforza, viale Tibaldi (escluso), via Castelbarco (esclusa), via Teuliè (esclusa corsia preferenziale tram), via Col di lana (escluso) e viale Gorizia. La proposta è stata sottoposta al Municipio 5 per il parere, e al DUC. L’obiettivo è attivare la nuova ztl a partire dall’estate 2021.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter