Menu
Cerca
CONTROLLI MISURE ANTI COVID

Locali che non rispettano i divieti: la polizia chiude 3 bar che servivano cibo e bevande

Sopralluoghi degli agenti in diversi locali per verificare l'osservanza delle disposizioni di legge in vigore finalizzate al contenimento dell'epidemia.

Locali che non rispettano i divieti: la polizia chiude 3 bar che servivano cibo e bevande
Cronaca 29 Marzo 2021 ore 11:25

Locali che non rispettano i divieti: la polizia chiude 3 bar che servivano cibo e bevande.

Locali che non rispettano i divieti: la polizia chiude 3 bar che servivano cibo e bevande

MILANO – Nell'ultima settimana, a Milano, sono proseguiti i controlli della polizia, per verificare l'osservanza da parte degli esercenti di esercizi pubblici e commerciali delle disposizioni di legge in vigore finalizzate al contenimento dell'epidemia.

Tre giorni di controlli: da giovedì 25 a sabato 27 marzo

Da giovedì 25 a sabato 27 marzo, i poliziotti della Divisione Polizia Amministrativa della Questura, nell'ambito di controlli dedicati, hanno effettuato verifiche presso diversi esercizi. A seguito dei sopralluoghi, sono state accertate alcune violazioni alla normativa.

Multa al bar Niro Meet in via Nirone: clienti seduti all'interno del locale

Durante gli accertamenti, è stato controllato il bar Niro Meet in via Nirone 7: all'interno erano presenti la titolare insieme a due dipendenti e quattro clienti, due dei quali stavano consumando cibi e bevande seduti. Gli agenti hanno provveduto a sanzionare il titolare dell'esercizio poiché svolgeva attività di somministrazione all'interno.

Chiusura provvisoria e immediata allo Smoke One in via F. Crispi

Violazioni anche allo Smoke One, in via Francesco Crispi: apparentemente il locale era chiuso, con un cancello accostato e con dei pannelli affissi alle vetrate che ne impedivano la visuale interna, ma l'attività era già stata oggetto di violazioni al Dpcm, quindi gli agenti hanno proceduto con un controllo approfondito.

Dentro c’erano cinque persone sedute ai tavoli che stavano consumando bevande. Il titolare è stato sanzionato e si è proceduto alla chiusura provvisoria e immediata dell'attività per la durata di 5 giorni. I clienti sono stati identificati e verranno successivamente sanzionati.

10 persone al White Rabbit in via Garigliano: serrande abbassate per cinque giorni

Sabato i poliziotti si sono recati presso l'esercizio pubblico White Rabbit, in via Garigliano, 4. Anche in questa occasione è stato effettuato un breve periodo di osservazione e sono state notate due persone entrare all'interno del locale.

Sanzioni  per 400 euro anche ai clienti

Dal successivo controllo è stata riscontrata la presenza di 10 avventori all'interno: tutti i clienti, privi di mascherine, erano seduti ai tavoli e stavano consumando alimenti e bevande. È scattata la multa e la chiusura per cinque giorni dell’attività. Anche in questo caso i clienti saranno sanzionati con 400 euro di multa.

14 persone sedute ai tavoli al Panghea in via Valenza

Ulteriori controlli sono stati effettuati anche dai poliziotti dell'Ufficio Prevenzione Generale. I poliziotti sono intervenuti in via Valenza presso l'attività commerciale Panghea, a seguito delle segnalazioni giunte alla centrale operativa che segnalavano la presenza di clienti dentro il locale. C’erano 14 persone sedute ai tavoli intenti a consumare. Anche in questo caso il titolare è stato sanzionato e i relativi clienti identificati verranno sanzionati.

Intervento degli agenti anche in due appartamenti

Durante il servizio di controllo del territorio, le volanti sono intervenute in due appartamenti dove, a causa degli schiamazzi, sono giunte segnalazioni alla centrale operativa.

Feste private abusive

In corso Lodi, all'interno di un b&b, sono stati sorprese cinque persone che stavano festeggiando un compleanno, mentre in via Andrea Doria è stata segnalata una festa in appartamento, dove gli agenti hanno riscontrato la presenza di 13 persone. Tutte le persone identificate verranno sanzionate.

Mancato rispetto delle misure anche in un centro massaggi in via Buozzi

Infine, nei giorni scorsi, a Sesto San Giovanni, gli agenti del Commissariato hanno sanzionato un centro massaggi in via Buozzi. I poliziotti hanno accertato che il centro, nonostante la chiusura temporanea imposta dall'attuale normativa, forniva prestazioni con la serranda abbassata. Durante il controllo è stato sanzionato anche un cliente, residente a Milano, trovato all'interno dell'attività commerciale.