Menu
Cerca
Dati del 2020

Il lato buono del lockdown: a Milano meno del 32% dei reati

Crescono invece le sostanze stupefacenti sequestrate. Lieve aumento anche per i reati sessuali.

Il lato buono del lockdown: a Milano meno del 32% dei reati
Cronaca Milano, 09 Aprile 2021 ore 13:01

Il periodo di lockdown ha visto un forte decremento dei reati commessi, sia nel comune che nell'area metropolitana di Milano. Emerge dai dati comunicati oggi, 9 aprile 2021, dalla Questura di Milano secondo cui il numero complessivo di reati è sceso, nel confronto tra il 2019 e il 2020, del 32% nel territorio del comune di Milano e del 28,5% circa nell'area metropolitana.

Con il lockdown meno 32% di reati a Milano

Il decremento ha riguardato tutti i reati principali. Il numero di omicidi volontari (7 nel comune di Milano e 9 nel territorio della città metropolitana) è sceso fortemente rispetto al 2019: erano 8 nel comune di Milano e 19 nel territorio della città metropolitana. Lo stesso è avvenuto per il numero di rapine (1911 nel comune di Milano e 2557 nel territorio della città metropolitana): erano 2.265 nel comune di Milano e 3.060 nel territorio della città metropolitana. E per il numero di furti (45.473 nel comune di Milano e 72.183 nel territorio della città metropolitana): in particolare, i furti in abitazione sono scesi almeno del 40% (erano 4.951 nel comune di Milano nel 2019 e nel 2020 sono stati 2719, mentre nel territorio della città metropolitana erano 11.106 rispetto ai 6.526 dell'anno scorso). Ma ciò riguarda anche i reati in materia di stupefacenti (1.870 nel comune di Milano e 2.764 nel territorio della città metropolitana): erano 2.160 nel comune di Milano e 2.983 nel territorio della città metropolitana.

Più sostanze stupefacenti sequestrate e reati sessuali

Ciò si accompagna, però, a un corposo incremento nei quantitativi di sostanze stupefacenti sequestrate (circa un +41% con 1.613 kg di droga sequestrati). In particolare, è notevolmente cresciuto il quantitativo di eroina sequestrata: 84,14 kg che fa registrare un +849,6% rispetto al 2019. In lieve crescita rispetto all'anno precedente anche il numero di episodi di violenza sessuale, almeno nel territorio comunale (272 nel comune di Milano e 403 nel territorio della città metropolitana).

A registrare un corposo incremento, dovuto anche all'aumento di servizi di prevenzione e controllo del territorio per garantire il rispetto delle normative antiCovid, è stato il numero complessivo di veicoli controllati (oltre 135mila con un +147,7% rispetto al 2019). Con un relativo aumento anche dei soggetti controllati (oltre 829mila nel comune di Milano e più di 905 mila nel territorio della città metropolitana).