Fiere e manifestazioni
decima edizione

Milano Pride, dal 16 giugno al 3 luglio 2022 la città tornerà a tingersi di arcobaleno

Anche quest'anno il calendario sarà ricco di eventi e iniziative diffuse in tutta la città di Milano.

Milano Pride, dal 16 giugno al 3 luglio 2022 la città tornerà a tingersi di arcobaleno
Fiere e manifestazioni Milano, 18 Maggio 2022 ore 10:04

Dopo ieri, 17 maggio, giornata nazionale contro l'omotransfobia, è stato ufficialmente annunciato il ritorno del Milano Prima a partire dal 16 giugno 2022 che tornerà a tingere di arcobaleno la città meneghina rivendicando diritti uguali per tutti senza alcuna discriminazione. Proprio in questi giorni è stato annunciato che a Milano verrà istituito un registro di genere dove il nome anagrafico non sarà più obbligatorio, le persone interessate potranno autodeterminarsi e, davanti a un ufficiale di stato civile, dichiarare il nome che si sentono di avere.

(Foto e testo a cura di Alessandro Di Mise)

Torna il Milano Pride

Il Milano Pride 2022, che tornerà dal 16 giugno al 3 luglio 2022, sarà la decima edizione del Pride realizzato sulla base del progetto nato nel 2013. Lo scorso anno, dopo l'edizione realizzata online nel 2020 a causa della pandemia, è stato un Pride che ha valorizzato la formula mista fra gli eventi in presenza e la fruizione online, grazie allo streaming o alla registrazione video.

Quest'anno il calendario sarà invece ricco di eventi e iniziative diffuse in tutta la città di Milano. L’apertura della Pride Week avverrà insieme al Festival di cinema Lgbtq+ e cultura queer, che porta in sala il meglio della cinematografia indipendente a tematica Lgbtq+.

Dal 30 giugno al 1 luglio, invece, tre Pride Square animeranno il quartiere di Porta Venezia creando un vero e proprio festival di eventi aperto al pubblico. Infine il 2 luglio 2022 si terrà l'evento finale del Pride Milano.

LEGGI ANCHE: A Milano arriva il registro di genere: non più obbligatorio il nome anagrafico

Un pride solidale, inclusivo e partecipativo

Gli organizzatori hanno spiegato che il Prive vuole essere inclusivo e partecipativo, con l'obiettivo di tenere conto di tutte le diversità, non solo legate all’identità e all’orientamento sessuale (immigrazione, disabilità, etnicità, etc). Sarà anche solidale, orientato a un uso consapevole delle risorse e rispettoso della città.
L'iniziativa è sostenuta dal Comune possibile grazie al coinvolgimento degli sponsor e delle realtà commerciali.

LEGGI ANCHE: Le foto più curiose del Milano Pride

Ma che cos'è il Pride?

A rispondere in modo semplice sono proprio gli organizzatori dell'evento, che raccontano:

"Il Milano Pride è prima di tutto la manifestazione dell’orgoglio delle persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, asessuali, intersessuali e queer: una straordinaria festa di libertà resa possibile dal lavoro congiunto di istituzioni pubbliche, associazioni e realtà commerciali oltre che, naturalmente, dalla partecipazione di migliaia di persone.

È organizzato dalla Commissione Pride del CIG Arcigay Milano in collaborazione con le associazioni del Coordinamento Arcobaleno. Il Milano Pride fa inoltre parte di Onda Pride, il movimento che unisce tutti i Pride italiani.

L’esigenza della nostra comunità di far avanzare le proprie istanze, di far sentire la sua voce a dare orgogliosamente visibilità ai suoi volti è più forte e necessaria che mai.

Il  Milano Pride 2022 porterà le nostre voci alla cittadinanza e al paese sia online sia in presenza: saremo presenti, attivi, vivi e vitali, pronti a colorare Milano.

Il Milano Pride 2022 si svolgerà, con un calendario di iniziative diffuse per la città, un festival di eventi che si concluderà con un grande evento finale sabato 2 luglio."

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter