Politica
i dati definitivi

Consiglio comunale Milano, 31 consiglieri per il centrosinistra e 16 per il centrodestra

Ecco come cambierà l'assetto del consiglio comunale di Milano dopo le elezioni amministrative di questi giorni.

Consiglio comunale Milano, 31 consiglieri per il centrosinistra e 16 per il centrodestra
Politica Milano, 05 Ottobre 2021 ore 10:26

Dopo aver concluso lo scrutinio del 1.248 di Milano i risultati erano già chiari da un pezzo: Beppe Sala ha vinto con il 57,73% di preferenze venendo rieletto Sindaco di Milano. Ma il consiglio comunale come sarà organizzato?

Nuova conformazione per il consiglio comunale di Milano

Sinistra e centrosinistra

Il Pd è risultato essere il primo partito in città con il 33,8% di preferenze, grazie alle quali ha ottenuto 20 seggi in consiglio comunale. Nel centrosinistra, la lista Beppe Sala sindaco ha guadagnato il 9,1% dei voti (5 seggi), Europa Verde il 5,1% (3 seggi); i Riformisti il 4% (2 seggi); Milano in Salute 1,64% (1 seggio). Le altre liste del centrosinistra non ottengono seggi.

Destra e centrodestra

Per quanto riguarda la destra e il centrodestra, il primo partito è risultato essere la Lega con il 10,7% dei voti (6 seggi); poi Fratelli d’Italia ottiene il 9,7% dei voti (5 seggi); Forza Italia 7% (3 seggi); la lista Luca Bernardo Sindaco 3,1% (1 seggio); Milano popolare 1,8% (1 seggio).
Neanche un seggio per tutte le altre liste collegate ai candidati sindaci.

La maggioranza di centrosinistra per i prossimi 5 anni potrà contare su 31 consiglieri, il centrodestra su 16.

Il confronto con le precedenti amministrative

Giuseppe Sala è stato eletto al I turno delle comunali di Milano con 277.478 voti assoluti, al I turno del 2016, ne ottenne 224.156 e 264.481 al ballottaggio. Confrontando, quindi, le due tornate elettorale, relativamente al primo turno, Sala ha ottenuto 53.322 voti in più.
Come riporta MiaNews, per Luca Bernardo, invece, 153.637 voti, mentre nel 2016, al I turno, Stefano Parisi, candidato del centrodestra, ne ottenne 219.218 e 247.052 al ballottaggio. Per il candidato sindaco del centrodestra, quindi, 65.581 in voti in meno (nel confronto tra il voto del I turno).
Nel confronto tra voti per il candidato sindaco e le liste che lo sostengono, in queste elezioni il centrosinistra ottiene complessivamente 256.075 voti, 21.403 in meno di quelli ottenuti da Sala. Nel centrodestra, le liste totalizzano 147.383, 6.254 voti in meno di quelli ottenuti dal candidato Bernardo.