Cultura
dal 1 dicembre 2021 al 13 marzo 2022

Alla Triennale un omaggio al fotografo Giovanni Gastel: in mostra oltre 200 ritratti

Due mostre a Milano dedicate all'artista: The people I like, in collaborazione con il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, e I gioielli della fantasia, in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea.

Alla Triennale un omaggio al fotografo Giovanni Gastel: in mostra oltre 200 ritratti
Cultura Milano, 01 Dicembre 2021 ore 15:44

A pochi mesi di distanza dalla sua prematura scomparsa, alla Triennale di Milano va in mostra un omaggio al fotografo Giovanni Gastel (Milano, 1955 –2021) attraverso due mostre: The people I like, in collaborazione con il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, e I gioielli della fantasia, in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea.

The people I like

Come anticipato sul sito della Triennale di Milano, dal 1 dicembre 2021 al 13 marzo 2022 va in mostra "The people I like", a cura di Uberto Frigerio con allestimento di Lissoni Associati, che presenta oltre 200 ritratti che sono la testimonianza dell’immensa varietà d’incontri che ha caratterizzato la lunga carriera di Gastel. Un labirinto di volti, pose, sogni di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo, della politica.

I gioielli della fantasia

In parallelo, la mostra I gioielli della fantasia, realizzata in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea, presenta uno dei primi lavori di successo internazionale di Giovanni Gastel: 20 immagini parte di un più ampio progetto commissionato all’autore da Daniel Swarowsky Corporation nel 1991 per l’omonimo libro e la mostra di gioielli del XX secolo, entrambi curati da Deanna Farneti Cera.

La fotografia perde il suo "principe": Giovanni Gastel vinto dal Covid a 65 anni
Giovanni Gastel - Foto di Alessandro Di Mise

Scomparso nel 2021 a causa del  Covid

Ha cambiato il modo di creare la fotografia di moda. Ha attraversato con successo il passaggio storico dalla fotografia in analogico a quella in digitale, riscrivendo le regole del gioco.

Ha inventato uno stile, è stato di esempio per tantissimi professionisti e comunicatori, non solo per la sua indiscutibile creatività, ma anche per la sua capacità di mettere sullo stesso piano la professione e l'etica: il mondo dell'arte dà l'addio al grande maestro Giovanni Gastel, morto a Marzo 2021 a poco più di 65 anni a Milano per l'aggravarsi dello stato di salute a causa del Covid.

PER ACQUISTARE IL BIGLIETTO CLICCA QUI