Cronaca
caos a bordo

Treno "in ostaggio" di un centinaio di ragazzini su di giri, fermo sui binari per due ore

Comitive di giovani dal Milanese e dal Bresciano trascorrono le serate in città creando spesso scompiglio.

Treno "in ostaggio" di un centinaio di ragazzini su di giri, fermo sui binari per due ore
Cronaca Milano Est, 26 Ottobre 2021 ore 09:56

Treno "in ostaggio" di un centinaio di ragazzini su di giri, fermo sui binari per due ore.

Treno "in ostaggio" di un centinaio di ragazzini su di giri, fermo sui binari per due ore

Ancora un sabato sera sopra le righe per un centinaio di giovanissimi "in trasferta" a Treviglio che, al momento di rincasare, hanno letteralmente bloccato il treno per Milano per quasi due ore. Come riporta Prima Treviglio, solo l'intervento delle Forze dell'ordine, alla fine, è riuscito a riportare la calma: un'ottantina i ragazzi identificati, ma nessuno è stato denunciato.

Scompiglio in stazione dopo la "notte brava" a Treviglio

E' un copione che negli ultimi tempi tende a ripetersi spesso: comitive di ragazzi, spesso giovanissimi, raggiungono Treviglio in treno dal Milanese e dal Bresciano, trascorrono il sabato sera in città, tra locali e fiumi di alcol, per poi tornare a casa non senza aver lasciato traccia del loro passaggio. Risse, episodi di violenza (come quello avvenuto ad agosto in pieno centrondre vandalismi che spesso interessano la stazione e i treni utilizzati per il viaggio.

Treno in ostaggio di un centinaio di ragazzi

Proprio come è successo sabato sera. Un centinaio di ragazzi, al termine della loro serata trascorsa a bere nei locali e nei parchi della città, si è diretta in stazione centrale per prendere l'ultimo treno disponibile per tornare a casa, quello delle 23.10 diretto a Milano Certosa. Chi si trovava già sul treno è rimasto senza parole. I ragazzi - molti dei quali, tra l'altro, senza mascherina - sono saliti sul treno creando scompiglio nelle carrozze tra chi si accendeva una sigaretta e chi, pennarello in mano, imbrattava il convoglio.

Polizia e carabinieri riportano la calma

Inutile il tentativo del capotreno di riportare la calma davanti all'atteggiamento irrispettoso e arrogante dei ragazzi. A quel punto è stato necessario chiedere l'intervento delle Forze dell'ordine. Sul posto gli uomini del Commissariato di Polizia di Treviglio, i carabinieri e la Polizia locale. Solo davanti al dispiegamento di forze i ragazzi si sono calmati e un'ottantina di loro è stata identificata. Il treno è potuto partire solo quasi due ore dopo.

Troppi episodi di violenza in città

Episodi che devono far riflettere a cui si aggiunge, nella stessa sera di sabato, anche la rapina subita da alcuni ragazzini in pieno centro sempre a Treviglio. Una situazione sempre più fuori controllo che inizia a preoccupare i genitori degli adolescenti che vorrebbero solo trascorrere qualche ora in compagnia ma che sempre più spesso si trovano messi con le spalle al muro da baby gang organizzate e senza troppi scrupoli.