Cronaca
14esimo sabato

I negozianti non ne possono più dei cortei No Vax: "Adesso basta"

Il corteo ha cercato di raggiungere la sede della Cgil alla Camera del lavoro. Esasperati i commercianti: "Adesso basta!"

Cronaca Milano, 24 Ottobre 2021 ore 10:32

Sabato si è tenuta l'ennesima manifestazione protesta No Green Pass: in migliaia hanno sfilato in un corteo non autorizzato nel cuore di Milano, come ormai succede tutti i fine settimana da mesi. I commercianti della zona però sono ora esasperati, non ce la fanno più, gravemente danneggiati dalle manifestazioni che puntualmente sabato occupano le strade che passano davanti ai loro negozi impedendone gli accessi.

(foto e video: MiaNews)

L'ennesimo sabato di protesta No Green Pass: la cronaca della giornata

MILANO - Dopo essersi dati appuntati per il 14esimo sabato consecutivo in piazza Fontana, migliaia di manifestanti No Green Pass hanno sfilato in corteo attraverso via Larga. Gli attivisti hanno esposto cartelli con scritte come “No alla dittatura, si alla libertà di scelta”; “Trieste chiama, Milano risponde” e “In tempi di menzogna universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. Su lati delle vie che si intersecano con via Larga le forze dell'ordine hanno presidiato gli accessi.

Il corteo ha raggiunto piazza Duomo

Il corteo No Green Pass, partito da piazza Fontana, dopo aver sfilato per via Larga, via Albricci e via Mazzini, è giunto in piazza Duomo. Le forze dell'ordine hanno chiuso l’accesso alla Galleria Vittorio Emanuele. Secondo la Questura in manifestanti presenti sono oltre 8 mila.

In corteo anche militanti dell'estrema destra del gruppo Do.Ra.

Al corteo No Green Pass di questo ultimo sabato pomeriggio hanno participato anche  un gruppo di militanti del movimento di estrema destra varesino DO.RA., Comunità Militante dei Dodici Raggi, nata nel 2012 dall'unione di Ultras 7 Laghi e Varese Skinheads.

Il gruppo di estremisti di destra, come si legge nel loro manifesto, 'si batte, per la rinascita dell'ordine Naturale, ancorata senza nascondersi al Fascismo e al Nazionalsocialismo quali concezioni politiche che reggono i pilastri del mondo, scollegandosi dalle scorie della destra post-bellica'. Al corteo è presente il leader del gruppo Alessandro Limido messo sotto inchiesta dalla Procura di Busto Arsizio per tentata ricostruzione del Partito Fascista e propaganda fascista.

Confcommercio: "Questi cortei selvaggi danneggiano la ripresa"

"Un altro sabato di forti disagi nel centro di Milano per il corteo dei no Green Pass. I cittadini e le attività commerciali subiscono gli effetti di queste reiterate manifestazioni: difficoltà di accesso nei negozi e nei locali, problemi di traffico e sicurezza". Lo afferma Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, commentando il 14esimo sabato di proteste in centro città. “Purtroppo dobbiamo ripetere sempre gli stessi discorsi – spiega Barbieri – stiamo ripartendo con iniziative ed eventi: pensiamo solo a questo weekend in Fiera con il food. Ed ora che Milano vede un po’ di prospettiva con una maggiore sicurezza sanitaria si torna a colpire una giornata, quella del sabato, che rappresenta oltre il 20% del fatturato per commercio e pubblici esercizi. La legittima libertà di esprimere il proprio dissenso non può limitare la libertà della grande maggioranza di muoversi ed operare in tranquillità. Basta ostacolare la faticosa ripresa delle attività economiche. Il nostro appello – conclude Barbieri – è quello, innanzitutto, di avere a cuore il bene di questa città”.

A questo fanno eco i commercianti: "Ogni sabato perdiamo il 25% degli incassi a causa di questa "invasione" nelle vie cittadine.

Il corteo ha poi deviato verso corso Buenos Aires

In questa 14esima giornata di protesta i No Green pass non si sono limitati a bloccare il centro città per ore, ma hanno "sfondato" verso viale Abruzzi paralizzando la circonvallazione.

Gli oltre 8mila manifestanti No Green Pass, dopo essere passati per piazza Duomo, hanno raggiunto Porta Venezia e la testa del corteo ha sfilato per corso Buenos Aires in direzione piazzale Loreto. Il corteo No Green Pass ha poi raggiunto piazzale Loreto. In una nota la Questura di Milano informa che i manifestanti sono almeno 6 mila e che la protesta 'come di consueto, non è stata preavvisata. Non si registrano al momento problematiche di ordine pubblico'.

Tensione nel finale della manifestazione quando il corteo ha cercato di raggiungere in ogni modo la sede della Cgil alla Camera del lavoro. Tafferugli con la polizia e un No pass fermato dagli agenti.

5 foto Sfoglia la gallery