Cronaca
MILANO

Scuola Vivaio, accolte dal Tar le istante dei genitori contro il trasferimento di alunni e insegnanti in viale D'Annunzio

Nel mese di marzo del 2022, il consiglio d'istituto della scuola aveva bocciato l'ipotesi del trasferimento in viale D'Annunzio, elencando le criticità.

Scuola Vivaio, accolte dal Tar le istante dei genitori contro il trasferimento di alunni e insegnanti in viale D'Annunzio
Cronaca Milano, 16 Luglio 2022 ore 13:58

Nel mese di marzo del 2022, il consiglio d'istituto della scuola Vivaio aveva bocciato l'ipotesi del trasferimento in viale D'Annunzio, elencando le criticità. A distanza di alcuni mesi, i giudici amministrativi del TAR hanno accolto le istante dei genitori della scuola contro il trasferimento dell'istituto in viale D'Annunzio, zona Darsena, a Milano.

L'udienza

Il Tar (tribunale amministrativo regionale) ha stabilito che, il prossimo 2 dicembre 2022, si terrà un'udienza. Quest'ultima avverrà prima dell'annunciato trasferimento che, per il momento, è slittato a gennaio 2023. Entro l'udienza del 2 dicembre il Comune dovrà riferire sulla conclusione dei lavori per adeguare l'edificio di viale D'Annunzio alle esigenze della scuola Vivaio. Ci riuscirà con le difficoltà della burocrazia e della carenza di materie prime?

Lo stesso ha già fatto sapere che servono ulteriori verifiche prima di partire definitivamente con il trasferimento di alunni e insegnanti e tutto il personale amministrativo.

"Il collegio ha evidenziato che l'eventuale trasferimento della scuola in via definitiva potrà - scrive l'avvocata Daniela Parisi in una nota - rendersi possibile soltanto all’esito di un’ulteriore verifica della rispondenza delle opere di D’annunzio agli specifici obiettivi del progetto educativo Vivaio, istruttoria che lo stesso Comune ha dichiarato anche in udienza di non aver compiutamente svolto".

Seguici sui nostri canali