Cronaca
Porta Venezia

Prime multe in via Lecco per divieto d'asporto, discoteca "ribelle" chiusa

160 persone sono state scoperte ballare senza mascherina né distanziamento, in barba a tutte le regole anti-Covid.

Prime multe in via Lecco per divieto d'asporto, discoteca "ribelle" chiusa
Cronaca Milano, 21 Settembre 2021 ore 10:15

I controlli dell'Unità Annonaria della Polizia locale di Milano effettuati durante questo weekend hanno portato, nella notte tra sabato e domenica, alla sanzione di diversi esercizi commerciali e anche di una discoteca dove in oltre 160 ballavano senza mascherina né distanziamento.

Prime multe per il divieto d'asporto

Come riporta Mia News lo ha riferito il Comune di Milano. In particolare sono stati sanzionati due esercizi commerciali in zona Porta Venezia che non hanno rispettato le ordinanze riguardanti il vetro e l'asporto di bevande alcoliche, oltre agli orari di chiusura. Al primo, il bar Addis Abeba di via Lecco è stata comminata una sanzione di 6.600 euro per la violazione del divieto di asporto; mentre per il Kebap pizza d'asporto di via Tadino sono state contestate violazioni per 7.600 euro.

In 160 ballavano senza mascherina: chiusa discoteca

Inoltre, alle 5 della mattina di domenica, gli agenti hanno provveduto alla chiusura immediata per 5 giorni della discoteca in via Boncompagni, dove sono state trovate oltre 160 persone che ballavano all'interno. Tutti gli avventori sono stati trovati senza mascherina e neanche il distanziamento veniva rispettato. Domenica sera, infine, intorno a mezzanotte, gli agenti dell'Unità Annonaria hanno sanzionato per 17.000 euro uno Street Food in corso Garibaldi: oltre a non avere l'autorizzazione in originale e il rinnovo annuale dell'attestazione, il furgoncino presentava un allacciamento non regolare della bombola di Gpl alla piastra per cucinare.

77enne alla guida di un'auto senza patente

Mentre erano in atto i controlli in corso Garibaldi, inoltre, gli agenti hanno fermato un'auto con a bordo due donne, di cui quella alla guida di 77 anni era senza patente, poiché mai conseguita (la sanzione in questo caso è stata di 5.000 euro). L'auto era di proprietà della figlia della passeggera: la madre, quarantanovenne, le aveva sottratto le chiavi senza che lei ne fosse al corrente, per poi far guidare l'altra donna. Per questo la passeggera è stata sanzionata per incauto affidamento del veicolo a persona priva di patente (397 euro).