Menu
Cerca
Focolaio

Covid, in una scuola media di Quarto Oggiaro 9 classi su 18 sono in quarantena

I genitori degli alunni chiedono a viva voce la chiusura temporanea dell'istituto. Anche in una residenza per studenti dell'università Bocconi rilevate diverse positività al virus.

Covid, in una scuola media di Quarto Oggiaro 9 classi su 18 sono in quarantena
Cronaca Milano Nord, 23 Febbraio 2021 ore 09:55

Situazione delicata alla scuola media Gianbattista Vico del quartiere milanese di Quarto Oggiaro. I tamponi effettuati all'interno dell'istituto scolastico hanno rilevato che su 18 classi totali, esattamente la metà presenta studenti positivi. Ben nove classi sono state quindi poste in quarantena.

Scuola media Vico a Quarto Oggiaro: 9 classi su 18 in quarantena

ECCO DOVE SI TROVA L'ISTITUTO SCOLASTICO:

Ben 9 classi su 18 totali sono state poste in quarantena perché presentavano studenti positivi al Covid-19. Questo è il bilancio che si è riscontrato alla scuola media "Gianbattista Vico" a Quarto Oggiaro, quartiere Nord di Milano, a pochi passi di distanza dalla zona rossa di Bollate. Tra insegnanti e educatori, inoltre, sono 12 i docenti che hanno contratto il coronavirus.

L'esplosione del focolaio all'interno della scuola media ha creato non poche preoccupazioni per i genitori degli alunni che al momento possono frequentare le lezioni in presenza. Quest'ultimi, infatti, per precauzione preferiscono tenere a casa i propri figli facendo sì che le classi non in quarantena risultino prevalentemente deserte.

Complici anche problemi di natura tecnica, la situazione che si è venuta a creare all'interno dell'istituto scolastico di Quarto Oggiaro non consente inoltre di attivare la didattica a distanza e, per queste ragioni, i genitori dei giovani studenti chiedono a viva voce la chiusura temporanea della struttura fino a che lo screening dei contagi non evidenzi l'effettiva possibilità di proseguire con le lezioni in presenza.

Università Bocconi, una residenza per studenti in quarantena

ECCO DOVE SI TROVA LA RESIDENZA PER STUDENTI:

Anche per gli studenti dell'Università "Bocconi" di Milano la situazione dei contagi da Covid-19 si è fatta più complicata del previsto. All'interno della residenza di via Spadolini, abitata da 160 universitari, i controlli effettuati a partire da ieri, lunedì 22 febbraio 2021, hanno riscontrato la presenza di positività al coronavirus e per l'intero edificio è scattato l'isolamento fiduciario. La notizia ha fatto scattare immediatamente la campagna di tracciamento per tutti gli studenti delle 8 residenze affiliate con l'Ateneo milanese, in quanto, a partire dallo scorso 4 febbraio, erano ripartiti anche i corsi in presenza.

LEGGI ANCHE:

Barona, individuati focolai Covid con variante inglese e sudafricana