Attualità
grazie!

Oggi chiude l'Ospedale in Fiera di Milano, dimesso l'ultimo paziente

L'incubo Covid sembra allontanarsi: oggi chiude per la seconda volta quell'ospedale creato apposta per i malati colpiti dal virus durante la prima ondata.

Oggi chiude l'Ospedale in Fiera di Milano, dimesso l'ultimo paziente
Attualità Milano, 01 Marzo 2022 ore 09:24

Con il ritorno della Lombardia in zona bianca, la copertura vaccinale grazie a prime dosi e booster, l'arrivo di un nuovo vaccino (Novavax) che potrebbe convincere anche i più restii a iniziare la profillassi, l'incubo Covid sembra allontanarsi sempre più. E oggi chiude ufficialmente l'ospedale in Fiera a Milano dopo che l'ultimo paziente è stato dimesso venerdì 25 febbraio 2022.

Oggi chiude l'ospedale in Fiera a Milano

Pochi giorni fa Fontana aveva annunciato come:

"da due settimane i parametri di riferimento della Lombardia siano in costante miglioramento. Il tasso di occupazione dei ricoveri in terapia intensiva, ad esempio, è sceso a 6,1% e quello dei ricoveri in area medica all’11,4%. Soprattutto la percentuale di positività sui 100.000 abitanti si attesta al 7,5%, sotto la media nazionale che è del 10,3%”.

Dati positivi, grazie ai quali la Lombardia da questa settimana è tornata in zona bianca e oggi, 1 marzo 2022, può chiudere - si spera per sempre questa volta - l'Ospedale in Fiera di Milano dopo che venerdì 25 febbraio 2022 era stato dimesso l'ultimo paziente Covid. Già all'inizio di Giugno 2021 l'ospedale, realizzato durante la prima ondata grazie alle donazioni, era stato chiuso ma nei mesi scorsi la riapertura si era resa necessaria con l'arrivo della variante Omicron e l'elevato numero di contagi e ricoveri che questa aveva portato con sé.

L'annuncio di Fontana

Ad annunciare ufficialmente la chiusura dell'Ospedale in Fiera di Milano è stato poco fa il Governatore della Lombardia Attilio Fontana, che in una nota ha dichiarato:

Oggi l'Ospedale in Fiera di Milano chiude definitivamente.
In questa struttura tecnologica interamente realizzata con i soldi delle donazioni private dei lombardi, senza un euro di soldi pubblici, sono stati ricoverati 530 malati gravi Covid.
Realizzare questo ospedale è stata una scelta giusta, presa in un momento di grande difficoltà. E oggi, visto l'andamento del Covid soprattutto in relazione all'efficacia della campagna vaccinale, sono molto contento che finalmente non ci sia più bisogno di tenerlo aperto.
Tutte le strumentazioni sanitarie di ultima generazione saranno recuperate per essere riutilizzate.
Grazie ai medici e gli infermieri, provenienti da tutta la Lombardia, che vi hanno prestato servizio, e al Policlinico di Milano che ha coordinato.
Grazie a tutti i benefattori lombardi che hanno contribuito alla realizzazione di questo grande progetto.
Grazie Lombardia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter