Attualità
Tormentone

Nuovo stadio, Inter e Milan nel limbo tra Sesto e San Siro e il sindaco Sala le bacchetta

Tiene ancora banco la questione della nuova "casa" di rossoneri e nerazzurri: le società scalpitano per pianificare al meglio il loro futuro.

Nuovo stadio, Inter e Milan nel limbo tra Sesto e San Siro e il sindaco Sala le bacchetta
Attualità Milano, 30 Marzo 2022 ore 15:08

Nuovo stadio per Inter e Milan? Un tormentone. La squadra nerazzurra e quella rossonera sono nel limbo: guardano all'ipotesi di una nuova "casa" a Sesto San Giovanni, ma continuano a tenere buona l'ipotesi di un nuovo stadio a San Siro.

E nel frattempo il sindaco Beppe Sala le bacchetta.

Nuovo stadio, che derby col sindaco Sala

E proprio sull'ipotesi di una nuova soluzione rispetto al progetto che sembrava aver preso corpo per l'area dell'attuale stadio (c'è già un progetto vincitore del concorso, la Cattedrale disegnata dallo studio Populous), cioè l'interessamento per realizzare il nuovo stadio a Sesto San Giovanni, nelle scorse ore il sindaco Beppe Sala ha bacchettato senza troppi giri di parole le due società:

"Noi lo stadio lo vogliamo fare, ma nel rispetto delle regole. Il dibattito pubblico non me lo invento io, è qualcosa che c'è, che piaccia o meno. Non credo ci sia mai stata una mia parola che potesse far pensare che il Comune di Milano non lo voglia fare. Dopodiché, se le squadre hanno altre opzioni, sono liberissime. Noi comunque andiamo avanti"

Chiaro il riferimento del primo cittadino al dibattito che si è creato sull'ipotesi di realizzazione della nuova cittadella sportiva (appunto con la nuova casa di Milan e Inter) in area San Siro che comporterebbe però la demolizione dell'attuale leggendario impianto.

Inter e Milan, Sesto San Giovanni o San Siro? E intanto il tempo passa

Nelle ultime ore era infatti tornato d'attualità la possibile opzione di realizzare il nuovo stadio delle due squadre a Sesto San Giovanni, nell'area dismessa delle ex acciaierie Falck.

A portare a pensare questa opzione lungaggini, intoppi burocratici, possibili dubbi del Comune: i due club, arrivati un po' al dunque, chiedono certezze per il nuovo impianto, anche per pianificare al meglio i propri impegni sportivi e commerciali.

E in quest'ottica il nuovo stadio rappresenta senz'altro un'opportunità fondamentale per competere a livello europeo con i maggior club.

L'ipotesi di Sesto San Giovanni, come per la demolizione di San Siro, aveva già scatenato le prime proteste dei tifosi.

Quel che è certo è che intanto il tempo passa.

"Avanti con San Siro, ma con tempi certi"

Tanto è vero che ieri Inter e Milan hanno provveduto a diramare una nota congiunta che delinea ancora in San Siro la principale opzione, ma con tempi certi:

"In merito al progetto del nuovo stadio per Milano, FC Internazionale e AC Milan precisano che stanno proseguendo un dialogo costruttivo con l'Amministrazione Comunale, secondo quanto previsto dall'iter procedurale, con la preparazione di un dossier progettuale funzionale all'avvio del dibattito pubblico, al fine di accelerare il processo per realizzare il nuovo San Siro, all'interno di un più ampio masterplan che prevede un'area riqualificata dedicata allo sport e all'intrattenimento"

E ancora:

"Per entrambi i club rimane assolutamente prioritario dotarsi di un nuovo stadio, avendo certezza sui tempi dell'iter autorizzativo, rimanendo aperti a valutare altre soluzioni progettuali, qualora non ci fossero le condizioni per riuscire a realizzare il nuovo stadio di San Siro come ipotizzato"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter