Disagi per i residenti

Milano ancora senza corrente, diverse ore di blackout in zona Giambellino-Lorenteggio

Energia elettrica ancora in tilt nel weekend dopo i blackout generalizzati che hanno colpito diverse aree del capoluogo lombardo nel corso dell'ultima settimana.

Milano ancora senza corrente, diverse ore di blackout in zona Giambellino-Lorenteggio
Attualità Milano, 21 Giugno 2021 ore 10:53

Milano ancora senza corrente. Dopo i blackout generalizzati che hanno colpito diverse aree del capoluogo lombardo nel corso dell'ultima settimana, ieri, domenica 20 giugno 2021, anche in zona Giambellino-Lorenteggio sono state diverse le segnalazioni di blocchi più o meno momentanei.

Domenica di blackout in Giambellino-Lorenteggio

Proseguono i blackout nella metropoli meneghina. Nel corso del pomeriggio di ieri, domenica 20 giugno 2021, in zona Giambellino-Lorenteggio, diverse sono state le segnalazioni dei residenti rimasti senza corrente per ore. Privati cittadini, anziani e esercizi pubblici hanno dovuto fare i conti con i disagi scaturiti dalla mancanza di energia elettrica. Il titolare di un bar di via Giambellino, all'altezza di via Odazio, ha dichiarato che, per tutte le volte che è saltata la corrente, è stato costretto sia a buttare tutti i gelati, sia a riparare l'impianto di condizionamento, andato completamente in tilt.

Intervento massiccio di Unareti

Unareti, a seguito di questo ennesimo blackout, ha dichiarato che il guasto di ieri pomeriggio ha riguardato la rete di bassa tensione che ha interessato tre civici di via Donati. Per far fronte ai continui disagi dovuti alla mancanza di corrente elettrica, le squadre di intervento sono state quadruplicate e sono al lavoro 24 ore su 24 per ultimare le attività di riparazione dei guasti che si sono verificati negli ultimi giorni e riportare la rete al suo assetto standard.

Unareti ha poi confermato che da sabato la situazione lungo i 7 mila km di cavi interrati è molto più tranquilla e sta tornando alla normalità, ribadendo che per supportare la crescente richiesta di energia elettrica dovuta all’elettrificazione dei consumi, ha pianificato investimenti da 100 milioni quest’anno e 120 milioni dall’anno prossimo.

I primi blackout causati dal gran caldo

Il primo blackout nella metropoli milanese si è verificato lunedì 14 giugno 2021. Molte attività del centro storico, a partire dalla Galleria Vittorio Emanuele, ma anche in via Manzoni e via Verdi sono state paralizzate per quasi un’ora. Gli impianti di condizionamento accesi hanno sovraccaricato la rete. Feltrinelli ha fatto uscire i suoi clienti dai suoi spazi, commercianti e ristoratori si sono arresi. Bloccato anche il Consiglio comunale che si riunisce in modalità mista: metà consiglieri hanno la possibilità di partecipare in presenza in aula, mentre l’altra metà prende parte alle sedute da remoto.

Il giorno successivo, martedì 15 giugno, disservizi a catena si sono verificati da piazza del Carmine a via Ciovasso, da via Mercato a via Madonnina, mentre in serata è toccato alla zona nord della metropoli.

Porta Romana passa 10 ore al buio

Nel corso della giornata di giovedì 17 giugno, i blackout si sono verificati in città studi e in pieno centro, per circa mezz'ora, dove diversi negozi sono rimasti al buio. Anche la Rinascente è stata colpita da un blocco prima di pranzo, costretta ad evacuare i locali e far uscire tutti i clienti. Anche la zona di Porta Romana, rimasta senza corrente anche dalla serata di ieri fino all'alba di oggi (per circa 10 ore), è tornata nuovamente al "buio" senza condizionatori né ventilatori. Ma non solo, nella notte tanti allarmi sono scattati con il blackout impedendo ai residenti di riuscire a dormire.