Attualità
Video virale

Giovani, non vi buttate via! Dalla movida... al cassonetto dei rifiuti

E se il netturbino fosse partito veramente?

Giovani, non vi buttate via! Dalla movida... al cassonetto dei rifiuti
Attualità Milano, 28 Aprile 2021 ore 10:12

Per i giovani d'oggi (e non solo) le parole "zona gialla" sono diventate tanto più bramate di un "ti amo" detto dalla propria persona amata. Dopo mesi di chiusure e di sballottamenti tra rosso e arancione, la giornata di lunedì 26 aprile ha rappresentato la prima boccata d'aria fresca che, ci si augura, possa riportarci tutti quanti verso quel clima di normalità che abbiamo perso da un anno a questa parte complice la pandemia da Covid-19.

Peccato che la zona gialla non sia al 100% sinonimo di "liberi tutti" e anzi, se non si continuassero ad adottare atteggiamenti di buon senso, la situazione potrebbe nuovamente aggravarsi. Le immagini della movida milanese che è tornata ad infiammarsi nell'ultimo weekend non navigano proprio verso buone acque, tuttavia, non siamo ancora giunti al momento di "buttarci via", anche se alcuni giovani hanno preso la questione... alla lettera.

DALLA MOVIDA... AL CASSONETTO:

Giovani, non buttatevi via!

Forse non è ancora arrivato il momento di "buttarsi via", eppure alcune giovani milanesi, nel corso della serata di ieri, martedì 27 aprile 2021, hanno ben pensato di prendere alla lettera un sentimento condiviso derivante dai lunghi mesi di restrizioni e chiusure imposte dall'emergenza sanitaria da Covid-19.

Sulla pagina Instagram "Welcome To Favelas" è stato condiviso un video nel quale due ragazze, dopo aver incrociato un furgoncino della spazzatura per le strade di Milano, hanno deciso di sdraiarsi bellamente sul "soffice letto" di sacchi dell'immondizia che lo riempivano. Durante il filmato si sente inoltre la voce di un'altra giovane, alleggerita probabilmente da qualche bicchiere dei troppo, che riferendosi al netturbino afferma: "Corri, vada signore".

A Milano torna la movida

Quest'ultima testimonianza video rappresenta l'ennesimo caso limite di quella che è la voglia dei giovani di tornare alla normalità, stare in compagnia per farsi qualche bevuta e vivere al meglio gli anni più spensierati. Un desiderio che si è manifestato al massimo durante lo scorso weekend, ultimo in zona arancione, nel quale la movida di Milano è tornata a farsi sentire nei diversi quartieri della città. Dalla Darsena a Brera, passando per le Colonne di San Lorenzo, in centinaia si sono assembrati per godersi un happy hour o semplicemente incontrarsi con i propri amici. Atteggiamenti che tuttavia non sono ancora consentiti dalla normativa anti-Covid della zona gialla e che hanno portato al conseguente intervento delle Forze dell'Ordine.