Menu
Cerca
Nel corso del weekend

Assembramenti a Milano, le vie della Darsena tornano a riempirsi

Non solo a San Siro e all'Arco della Pace: il video delle centinaia di cittadini milanesi che hanno affollato il Naviglio nel weekend.

Attualità Milano, 10 Maggio 2021 ore 10:12

"Milanesi ostinati menefreghisti o ottimisti?". E' questo il dubbio amletico che si pone la giornalista Selvaggia Lucarelli, ricondividendo sul suo profilo Instagram un filmato che mostra il grande assembramento verificatosi lungo la Darsena di Milano nel corso di quest'ultimo weekend. Una marea di persone ha popolato nuovamente le vie del Naviglio milanese, suscitando forti inquietudini su ciò che un simile atteggiamento potrà arrecare all'andamento dei contagi da Covid-19 nel capoluogo lombardo e non solo.

IL VIDEO DELLA DARSENA:

La Darsena torna a riempirsi

Se gli assembramenti verificatisi all'Arco della Pace, in occasione della manifestazione pacifica pro Ddl Zan (dove l'attenzione al distanziamento è stata però molto rigorosa), e all'esterno dello stadio San Siro di Milano , per la festa Scudetto neroazzurra, erano previsti e pressoché tenuti sotto controllo, la gestione delle centinaia persone che si sono riversate lungo la Darsena e nei luoghi della movida milanese non è stata altrettanto efficace. Nel corso di quest'ultimo weekend le vie del Naviglio di Milano sono state "prese d'assalto" da un'ondata di cittadini e giovani desiderosi di tranquillità e normalità dopo i diversi mesi di restrizioni e chiusure.

In una situazione ancora falcidiata dalla pandemia da Covid-19, la giornalista Selvaggia Lucarelli ha condiviso sul suo profilo Instagram un video nel quale mostrava l'affollamento della Darsena, riportando nella didascalia le seguenti parole:

"Comunque finirà, Milano ha dimostrato un ostinato menefreghismo. O uno scintillante ottimismo, a seconda del punto di osservazione da cui si guardano la vita e i Navigli".

Un coprifuoco che sta stretto

Al centro del dibattito politico, oltre alla gestione della campagna vaccinale e alla tipologia di restrizioni da adottare a seconda dell'andamento dei contagi da Covid-19, resta la grana del coprifuoco, ad oggi fissato alle 22. Le ipotesi in merito ad uno spostamento dell'orario di inizio alle 23 o a mezzanotte, nella prospettiva, in estate, di una sua rimozione, sono ancora da definire con precisione.

LA MOVIDA DI PORTA TICINESE:

Tra un'indiscrezione e l'altra, tuttavia, non stanno mancando continui episodi di violazione dell'orario del coprifuoco soprattutto da parte dei giovani, stanchi di dover rinunciare a momenti di svago e divertimento notturni a causa del rispetto di una normativa che appare loro fin troppo stringente. Anche nel corso di quest'ultimo weekend, le vie della movida milanese, tra corso Porta Ticinese e Colonne di San Lorenzo, sono stato teatro di grandi assembramenti giovanili che hanno sforato la fascia oraria limite delle 22.

ALLE COLONNE DI SAN LORENZO: