Menu
Cerca
Rob de Matt

Altri pazzi a Milano: il video dello Spiderman appeso al tram

Chissà la ragione di tale gesto: era in ritardo per un appuntamento romantico? Aveva perso una scommessa con un amico? O più semplicemente non voleva pagare il biglietto per la corsa?

Attualità Milano, 06 Maggio 2021 ore 12:41

Chissà quale tipo di urgenza impellente avrà avuto questo Spiderman milanese tanto da appendersi al retro di un tram per non arrivare in ritardo. Un appuntamento con una ragazza dopo mesi di zona rossa? Un colloquio di lavoro? L'ipotesi di una scommessa persa con qualche amico o il fatto di non voler pagare il biglietto poi non sono da escludere, fatto sta che ormai a Milano di bizzarrie se ne vedono di cotte e di crude e i social network sono sempre pronti a darne testimonianza.

APPESO AL TRAM - IL VIDEO:

Spiderman milanese appeso al retro di un tram

Molto probabilmente sperava di non essere visto dall'occhio delle telecamere dei cellulari, ma la sua trovata è spopolata sui social network in un attimo. Il video dello Spiderman milanese appeso al retro di un tram ha fatto rapidamente il giro del web ed è stato ricondiviso sulla pagina Instagram "Welcome to Favelas".

Quest'ultimo filmato è la chiara testimonianza di come, nel capoluogo lombardo (e non solo), i colpi di genio bizzarri e divertenti, ormai, sono una costante giornaliera. La ragione per cui questo ragazzo si sia appeso al retro del tram non è nota, però le ipotesi possono essere altrettanto spassose: era in ritardo per un appuntamento romantico o per un colloquio di lavoro? Aveva perso una scommessa con un amico? Non aveva semplicemente voglia di pagare il biglietto per la corsa?

TI POTREBBE INTERESSARE: Giovani, non vi buttate via! Dalla movida... al cassonetto dei rifiuti

Ogni supposizione è lecita, ma la verità la sa solo il protagonista di tale gesto, nascosto sotto la copertura del cappuccio della giacca. Per i più piccoli, speriamo veramente che sia stato Spiderman e che si sia solo dimenticato di indossare il costume. Un dettaglio non da poco.

Alessandro Balconi