"Mia moglie non ci credeva"

L'incredibile racconto del motociclista che ha portato Ibrahimovic a Sanremo

Ai microfoni di Radio Montecarlo, l'uomo che ha accompagnato Zlatan all'Ariston ha confermato tutto quanto.

L'incredibile racconto del motociclista che ha portato Ibrahimovic a Sanremo
Spettacoli Milano, 05 Marzo 2021 ore 12:42

E' un Festival di Sanremo che continua a regalare forti emozioni e grasse risate tra ciò che accade sul palco e ciò che accade al di fuori dell'Ariston. Protagonista questa volta è Zlatan Ibrahimovic: l'attaccante del Milan, che per queste quattro serate ha abbandonato le vesti del calciatore per indossare quelle del presentatore, pur di non tardare all'appuntamento, bloccato dal traffico autostradale, si è fatto accompagnare a Sanremo da un "fortunato" motociclista.

Il motociclista che ha accompagnato Ibra a Sanremo

Ebbene sì, la storia raccontata da Zlatan Ibrahimovic sul palco dell'Ariston riguardo al passaggio che un motociclista "qualunque" gli ha dato per raggiungere Sanremo è completamente vera. Ad affermarlo è stato proprio il diretto interessato ai microfoni di Radio Montecarlo, durante il programma "Bounjour Bounjour" condotto da Monica Sale, Davide Lentini, Stefano Andreoli e Andro Merkù.

Franco (questo è il nome del motociclista) ha raccontato di essere uscito per un giro in moto nel pomeriggio di ieri e, proprio mentre si trovava nel mezzo del traffico autostradale, ha scorto van nero con due persone a bordo. Avvicinandosi al mezzo, l'uomo ha notato che una di loro era proprio Zlatan Ibrahimovic. Mai si sarebbe immaginato la proposta che l'autista del veicolo gli avrebbe fatto da lì a qualche minuto: accompagnare il bomber rossonero a Sanremo per poter arrivare in orario all'appuntamento con il Festival.

"Mia moglie non mi credeva"

Il motociclista, che subito ha accettato l'invito inaspettato, ha affermato che Zlatan, poco prima di partire, gli aveva proposto di lasciarlo guidare, richiesta che però è stata declinata dal suo nuovo accompagnatore. "Quando ho chiamato mia moglie per dirglielo lei non ci ha creduto minimamente" ha dichiarato Franco. Con la promessa di inviargli una maglietta autografata, Ibrahimovic ha raggiunto l'Ariston senza che il motociclista potesse far con lui una foto, a causa del ritardo. L'uomo ha voluto sottolineare come, nonostante sul campo e in televisione Zlatan appaia come un personaggio da cui "stare alla larga", in realtà il bomber rossonero sia una persona garbata e squisita.

PER RIVEDERE IL RACCONTO DI ZLATAN: CLICCA QUI

Ibra e Mihajlovic cantano "Io vagabondo"

Nel corso della serata sul palco dell'Ariston, Amadeus ha tenuto un'intervista doppia a Zlatan Ibrahimovic e Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna. I due hanno raccontato simpatici aneddoti della loro amicizia, sulla loro carriera calcistica e sulla lotta personale che l'ex difensore serbo ha dovuto affrontare contro la leucemia.

Il momento clou del loro intervento è stato quando Zlatan e Sinisa, insieme ad Amadeus e Fiorello, si sono esibiti in una performance canora sulle note di "Io vagabondo", brano che i due hanno "voluto" cantare in onore delle loro radici nomadi.