Eventi
gli eventi da non perdere

Cosa fare a Milano: gli eventi del weekend (13-14 novembre 2021)

La consueta selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Milano: gli eventi del weekend (13-14 novembre 2021)
Eventi Milano, 12 Novembre 2021 ore 12:01

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Milano città. Ecco i nostri consigli per sabato 13 e domenica 14 ottobre 2021.

Gli eventi da non perdere

MILANO - Filarmonica di Milano, musica nei quartieri 

  • Dall'11 al 18 novembre 2021

Otto giorni di concerti ed eventi gratuiti nei quartieri Bisceglie, Barona, Lorenteggio e Giambellino.

Iniziato giovedì 11 novembre, il nuovo progetto di LaFil – Filarmonica di Milano, torna ad essere elemento attivo nella realtà milanese. Dall’11 al 18 novembre l’orchestra sarà protagonista dell'iniziativa “Musica nei quartieri” attraverso la quale abiterà i luoghi del Municipio 6 (Bisceglie, Barona, Lorenteggio, Giambellino), entrando nella vita quotidiana del quartiere, con la missione di rendere la musica viva e presente in tutto il tessuto della città, anche grazie al sostegno della Fondazione di Comunità Milano onlus.

LaFil coinvolgerà attivamente la cittadinanza, rendendo il Teatro Puntozero Beccaria la propria “casa artistica” per gli otto giorni in cui si svolgeranno le attività e in cui si terrà il grande concerto conclusivo.

Teatro Puntozero Beccaria, ma anche Teatro Barrio’s, Biblioteca Lorenteggio, Biblioteca Sant’Ambrogio, Comunità Nuova: saranno questi i luoghi del quartiere che ospiteranno conferenze, eventi, concerti e prove aperte dei diversi organici dell'orchestra, in formazione di quartetti, trii e duetti per adattarsi al meglio agli spazi proposti. Tutte le attività in programma saranno a ingresso gratuito e accessibili a tutti, a partire dalle prove d’orchestra aperte al pubblico, durante le quali si potrà decidere di restare per l'intera durata o solo per qualche minuto, dedicandosi completamente all'ascolto oppure leggendo un libro, studiando o facendo i compiti, con la musica come sottofondo. Per i più giovani, ma anche per chi non ha mai avuto contatti stretti con la musica da camera potrà essere occasione di nuove scoperte, per gli appassionati sarà momento di espressione di una passione e luogo di interazione con i musicisti durante gli intervalli.

Nei momenti di pausa dalle prove, l'orchestra porterà la propria esperienza e musica negli altri luoghi affiliati al progetto, dove verranno introdotti i programmi in essere di LaFil per raccontare al pubblico la storia dietro la musica suonata e la propria esperienza di musicisti e orchestra. Sono previsti, inoltre, incontri e workshop in presenza e in streaming tra i musicisti e personaggi dello sport, della letteratura e del teatro per dialogare sul tema della musica in tutte le sue forme e arti. Tra le figure di spicco che interverranno durante gli eventi, saranno presenti Veronica Yoko Plebani, campionessa paralimpica di triathlon Tokio 2020 e Valentina Marchei, pattinatrice olimpica, per cinque volte campionessa italiana in singolo, quarta agli europei di pattinaggio artistico del 2013 e tra le migliori 10 ai mondiali del 2012, nel 2015 ha vinto il campionato italiano in coppia con Ondrej Hotárek, con il quale gareggia dal 2014. Ospiti dei workshop saranno anche due figure importanti del Piccolo Teatro di Milano e della scena teatrale milanese in generale: Giancarlo Dettori e Franca Nuti. Presente a uno dei “Dialoghi con la Musica” previsti nella settimana di “Musica nei quartieri” sarà anche Enrico Merlin, compositore, musicista e autore dello storico “1000 dischi” (il Saggiatore) e di “Bitches Brew, genesi del capolavoro di Miles Davis” (il Saggiatore).

A conclusione del progetto, giovedì 18 novembre alle ore 21, si terrà il concerto di LaFil – Filarmonica di Milano presso il Teatro Puntozero Beccaria. Tale evento, grazie alla collaborazione con Bookcity Milano, costituirà l'evento e concerto inaugurale del Festival. I biglietti sono disponibili su: https://www.eventbrite.it/

ATELIER CARLO COLLA & FIGLI MILANO - "Il medico suo malgrado"

  • venerdì 12 novembre 2021 - h. 20.30
  • sabato 13 novembre 2021 - h. 19.30
  • domenica 14 ottobre 2021 - h. 16.00

Il medico suo malgrado, produzione del 2017 della comagnia marionettistica Carlo Colla & Figli.

Martina, moglie di Sganarello (Gerolamo), per vendicarsi delle botte ricevute, lo fa passare per un grande medico un po’ bizzarro, che svolge la sua opera solo se costretto a bastonate. Sganarello viene così incentivato a curare Lucinda, figlia del ricco Geronte, che sembra colpita da un improvviso mutismo. La fanciulla sta solo cercando di salvarsi da un matrimonio imposto dal padre e non gradito, in quanto innamorata di Leandro, giovane in apparenza spiantato. Scoperto l’inganno, Sganarello usa tutta la sua furbizia per simulare la guarigione e spingere il padre ad accettare l’amore tra i due giovani.

Il soggetto era già presente nel repertorio della compagnia fin dalla seconda metà dell’800 con il titolo La lavandaia astuta ma in forma assai riassunta con numerosi tagli e correzioni al testo che lasciavano in evidenza una tradizione poco accurata e lontana dallo spirito mordace del suo autore. Più tardi il titolo venne modificato in Famiola schiappalegna e dopo il 1911 sino al 1957 fu rappresentato al Teatro Gerolamo con il titolo Gerolamo medico empirico.

Lo spessore del testo aveva lasciato posto a una trama assai edulcorata: lo stesso personaggio di Gerolamo era ormai lontano da quello più feroce di Sganarello. Questa edizione, con musiche di Lulli, nuove marionette, nuove scenografie e nuovi costumi, presenta il personaggio originale e la versione integrale della commedia in una particolare ambientazione e richiama il mondo che gravitava intorno all’autore.

TEATRO LINGUAGGICREATIVI MILANO - "La regina dei banditi"

  • venerdì 12 alle 20.30,
  • sabato 13 alle 20.00,
  • domenica 14 alle 19.00

Da venerdì 12 a domenica 14 novembre 2021 al Teatro Linguaggicreativi di Milano (via Eugenio Villoresi 26) va in scena lo spettacolo La regina dei banditi di Federico Bertozzi, interpretato da Sara Donzelli e per la regia di Giorgio Zorcù. Orari: venerdì alle 20.30, sabato alle 20.00, domenica alle 19.00.

Lo spettacolo è tratto dalla storia vera di Phoolan Devi, detta la regina dei banditi, una figura leggendaria e controversa dell’India contemporanea. La sua vicenda esemplare di donna guerriera, costretta suo malgrado alle armi, offre lo spunto per affrontare il tema della violenza subita e del riscatto; e qui soprattutto, trattandosi di una donna, risalta l’aspetto della violenza sessuale, e l’azione di Phoolan come voce di coraggio femminile là dove l’oppressione ha ridotto l’uomo al silenzio.

La prima sensazione è di distanza: le sue vicissitudini nel villaggio indiano di Gurha Ka Purwa, sembrano ambientate in un disumano medioevo e non nella contemporaneità di un paese che è temuta potenza nucleare. Eppure - spostando lo sguardo - le distanze si azzerano e si recupera l’aderenza tra quest’orrore indiano e il quotidiano occidentale, nella rivelazione degli attimi di terrore ricorrenti e concreti che ci circondano e talvolta ci attraversano.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

PACTA SALONE - Natyamrita (nettare di danza)

  • Sabato 13 novembre h. 20.45

Al Pacta Salone di via Dini a Milano la compagnia Dance In-It porta in scena lo spettacolo Natyamrita (Nettare di Danza), con Stella Penzo, Roberta Cavicchioli, Lisa Pellegrini, Cristiana Alfonsetti, Lucrezia Ottoboni, Julia Haussener.

In scena le suggestioni e le atmosfere proprie del teatro-danza indiano attraverso la narrazione, la danza, la gestualità, l'espressività e la musica. In Natyamrita (Nettare di Danza) confluiscono gli stili Odissi, Kathak, Bharatanatyam-Bharatanrtyam (alcuni dei sette stili di teatro-danza classico indiano).

Lo spettacolo fa parte della rassegna di danza Apriamo le Gabbie.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

TEATRO CARCANO - "Innamorati"

  • Sabato 13 h.20.30;
  • domenica 14 h. 16.00

Da giovedì 11 a domenica 14 novembre 2021 al Teatro Carcano di Milano va in scena lo spettacolo Innamorati di Davide Lorenzo Palla e Riccardo Mallus, interpretato da Davide Lorenzo Palla con Irene Timpanaro, Giacomo Stallone e Tiziano Cannas Aghedu; regia di Riccardo Mallus.

Davide Lorenzo Palla si è guadagnato larga fama e ancor maggiore simpatia come ideatore, organizzatore, promotore, primo attore, insomma, anima e corpo di Tournée da bar, sua innovativa e celebrata creatura di promozione culturale nata con l’obiettivo di portare il teatro tra la gente, in luoghi informali e insoliti come i bar e i locali, a Milano e fuori. Ad andare in scena questa volta è uno dei capolavori di Carlo Goldoni, Gl’Innamorati, ribattezzato più semplicemente Innamorati.

In scena, una sparuta compagnia teatrale alle prese con la storia di Eugenia e Fulgenzio, i due giovani innamorati che Goldoni crea troppo gelosi per non litigare. L’istrionico capocomico guida gli attori, e con loro gli spettatori, all’interno della vicenda e cerca di tenere a bada i due giovani e bizzosi attori protagonisti, troppo legati ai rispettivi personaggi per lasciarsi guidare e dirigere sulla scena. Il pubblico può così scoprire una storia d’amore molto più sfaccettata di quel che sembra, dietro la quale si nascondono tensioni che trascendono l’amore romantico e la commedia goldoniana.

In un crescendo di gelosie, comicità, litigi, musica dal vivo, scene riuscite e scene fallite, lo spettacolo va svelando poco alla volta quel che si cela dietro la vicenda: due giovani molto più vicini al nostro tempo di quel che pensiamo; due giovani che pur appartenendo al tanto nominato ceto medio non possono ancora ambire all’indipendenza economica e quindi decidere autonomamente di formare una famiglia; due giovani pressati dalle circostanze che in preda alla gelosia, alla rabbia o alla paura cedono all’impulso di ferirsi, contraddicendo la sbandierata profondità dei loro sentimenti; due giovani che, tra pochi alti e molti bassi, impareranno dalle loro disavventure che l’amore non basta a se stesso ed anzi è parecchio difficile.

sabato 13 novembre 2021 alle ore 21.00 il Teatro Lirico di Magenta (Milano) ospita, nell'ambito del Magenta Jazz Festival, il concerto Just for one day: viaggio intorno alla musica di David Bowie, con il Max De Aloe Quartet.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Palazzo Reale - Mostra "Il Realismo magico racconta lo stile italiano tra le due grandi guerre"

  • 19 ottobre 2021 al 27 febbraio 2022

Promossa e prodotta dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e 24 Ore Cultura-Gruppo 24 Ore, l’esposizione, a trent’anni di distanza dall’ultima mostra milanese sul tema, torna a offrire al pubblico un’occasione speciale per conoscere o approfondire – grazie a una precisa ricostruzione filologica e storiografica – il fenomeno del Realismo Magico, che riguarda un periodo dell'arte italiana circoscritto, nella fase più creativa e originale, in circa quindici anni, tra il 1920 e il 1935.

Nel percorso, che vede esposti più di ottanta capolavori provenienti da importanti collezioni e da musei, è presentata per la prima volta integralmente la collezione di Emilio Bertonati (1934-1981), grande gallerista e critico d’arte che, intuendo la portata artistica del movimento, acquistò molte opere dagli artisti che si riconoscevano nella corrente del Realismo Magico.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

Palazzo Reale - Mostra "Monet dal Musée Marmottan di Parigi"

  • Dal 18 settembre 2021 al 30 gennaio 22

L'esposizione rientra nel progetto museologico ed espositivo "Musei del mondo a Palazzo Reale" nato con l'intento di far conoscere le collezioni e la storia dei più importanti musei internazionali.

Le sale di Palazzo Reale accoglieranno il pubblico con 53 opere di Monet, tra cui le sue "Ninfee" (1916-1919), "Il Parlamento. Riflessi sul Tamigi" (1905) e "Le rose" (1925-1926), la sua ultima e magica opera: un prestito straordinario non solo perché riunisce alcune delle punte di diamante della produzione artistica di Monet, ma anche per l'enorme difficoltà di questo periodo nel far viaggiare le opere da un Paese all'altro.

Il percorso cronologico ripercorre l'intera parabola artistica dell'artista attraverso le opere che egli stesso considerava fondamentali, private, tanto da custodirle gelosamente nella sua abitazione di Giverny senza mai venderle.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

Palazzo Reale - Mostra di Tullio Pericoli "Frammenti"

  •  al 

Nelle sale dell’Appartamento dei Principi a Palazzo Reale dal 13 ottobre 2021 sino al 9 gennaio 2022 si terrà la mostra monografica dedicata all’opera di Tullio Pericoli, artista marchigiano, milanese dal 1961.

La mostra vuole essere un punto di riflessione e un omaggio alla grande carriera di Tullio Pericoli, artista con una attività feconda e multiforme, le cui opere hanno trovato accoglienza in esposizioni, pagine di giornali, volumi, committenze. Un’attività che nell’ultimo ventennio si è concentrata sul paesaggio, ma non si possono non ricordare i suoi ritratti di personaggi della cultura, pubblicati in tutto il mondo e le sue incursioni nel teatro, con le messe in scena di opere per l’Opernhaus di Zurigo e il Teatro alla Scala di Milano.

Una esposizione importante, unica, un doveroso omaggio della città di Milano a un artista che ormai da cinquant’anni ha deciso di appartenervi.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI