Lutto nel calcio

Si è spento a 71 anni l'ex calciatore dell'Inter Mauro Bellugi

Soffriva di Covid e di altre patologie pregresse. Lo scorso novembre 2020 ha subito un intervento di amputazione di entrambe le gambe. In mattinata la tragica notizia.

Si è spento a 71 anni l'ex calciatore dell'Inter Mauro Bellugi
Sport Milano, 20 Febbraio 2021 ore 14:26

Lo scorso novembre 2020, Mauro Bellugi, ex calciatore dell'Inter, era stato ricoverato all'ospedale Niguarda di Milano per problemi legati all’anemia mediterranea. Lì gli era stata riscontrata la positività al Covid-19. L'aggravarsi delle sue condizioni di salute avevano reso necessaria l'amputazione di entrambe le gambe. Nel corso della mattinata di oggi la tragica notizia della sua morte all'età di 71 anni.

E' deceduto a 71 anni Mauro Bellugi

La tragica notizia è arrivata poche ore fa. Mauro Bellugi, 71 anni lo scorso 7 febbraio 2021, a seguito di un'infezione, in mattinata ha perso la vita all'ospedale Niguarda di Milano. L'ex calciatore dell'Inter, il 4 novembre 2020, era stato ricoverato d'urgenza per problemi di anemia mediterranea, uniti alla positività al Covid-19. Per queste ragioni si era reso necessario un intervento di amputazione di entrambe le gambe che Mauro Bellugi ha superato con il coraggio di un leone.

A seguito della doppia operazione agli arti inferiori, l'ex difensore interista aveva partecipato a diversi talk show televisivi, tra cui "Tiki Taka" su Italia 1 e "Live - non è la D'Urso", nei quali aveva dichiarato la grande vicinanza dell'ex Presidente dell'Inter Massimo Moratti, il quale aveva avanzato la sua disponibilità a pagargli le protesi. Nelle ultime settimane c’erano state complicazioni che alla fine si sono rivelate fatali. Bellugi lascia la moglie Lory e la figlia Giada.

Il tweet della sua ex squadra

Poche e semplici parole quelle che l'Inter, società calcistica milanese, ha voluto lasciare in ricordo del suo ex difensore che tanto amava i colori neroazzurri.

"Oggi ci lascia un grande uomo, un grande calciatore, un grande interista: ciao Mauro".

L'omaggio di Attilio Fontana

Anche il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un messaggio di cordoglio nei confronti di Mauro Bellugi. Queste le sue parole:

"A un anno esatto dal primo caso di Covid in Italia, ci lascia Mauro Bellugi. Segnato dal virus, il calciatore della Nazionale e dell’Inter ha cercato di reagire a un complicato percorso sanitario con la forza e l’ironia che lo hanno sempre contraddistinto".

Chi era Mauro Bellugi

Mauro Bellugi, nato il 7 febbraio 1950 a Buonconvento in provincia di Siena, ha dedicato la sua vita al calcio, diventando un difensore professionista e giocando sia con la divisa della Nazionale, sia in serie A con le maglie di Inter, Napoli e Bologna. Nel massimo campionato di calcio italiano ha disputato 227 partite con grande grinta e passione, ma senza mai segnare una rete. Il suo unico gol con i colori neroazzurri risale al 3 novembre 1971 in Coppa Campioni contro i tedeschi del Borussia Monchengladbach, match vinto dall'Inter per 4 a 2. Una rete non banale per un difensore: controllo di petto, pallone lasciato scendere e col destro una staffilata sotto l'incrocio. Un siluro contro cui il portiere avversario non ha potuto nulla.