Sport
la partita

Inter-Lazio 2-1, Bastoni e Skriniar riportano l'Inter in vetta.

Grande fiducia tra i supporters neroazzurri fuori da San Siro.

Sport Milano, 09 Gennaio 2022 ore 20:10

Il Milan chiama, l'Inter risponde. I neroazzurri replicano al successo a Venezia (3-0) dei cugini rossoneri battendo la Lazio e tornano in vetta alla classifica con una partita in meno.

Inter-Lazio: l'attesa dei tifosi

L'Inter recupera Dzeko, che però partirà dalla panchina, per la supersfida contro la Lazio. Simone Inzaghi, proprio dopo la sconfitta contro la sua ex squadra all'andata, ha trovato la quadra e i neroazzurri hanno iniziato a volare.

Dall'altra parte Maurizio Sarri non è ancora riuscito a dare un'impronta alla sua squadra. Ancora fuori Luis Alberto, Lazio appoggiata sulle spalle del solito Immobile e di Milinkovic-Savic.

Ai milanesi serve una vittoria per ricacciare dietro i cugini rossoneri e tornare in vetta. I tifosi sono fiduciosi.

FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Gagliardini, Perisic; Lautaro, Sanchez. All. S. Inzaghi

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Radu, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri

 

LE PAROLE DEI TIFOSI PRIMA DELLA PARTITA:

 
L'ARRIVO DEL PULLMAN DELL'INTER:

La partita: il primo tempo

Finisce 1 a 1 il primo tempo tra Inter e Lazio. La prima frazione di gioco è terminata dopo un minuto di recupero concesso dall'arbitro Pairetto.
Un risultato che non rispecchia sicuramente quanto creato, visto che la formazione di Inzaghi ha sprecato due importanti palle gol: prima con Perisic al 15', poi con Lautaro al 29'. Nel mezzo un gol annullato (al Var) al Toro per un fuorigioco millimetrico.
I nerazzurri sono passati in vantaggio al 30' con Bastoni: un tiro rasoterra che si è infilato alla destra del portiere della Lazio.
La squadra di Sarri, pericolosa in contropiede, ha pareggiato al 35' con Immobile, sfruttando una clamorosa disattenzione difensiva di De Vrij e Handanovic.
L'Inter ha sicuramente controllato la partita, impostando il proprio gioco e concedendo molto poco ai biancocelesti.
Tra i migliori dell'Inter sicuramente Sanchez, che ha regalato ai tifosi qualche giocata davvero brillante. Da bocciare, per il gol subito, De Vrij e il capitano nerazzurro.

La ripresa

Finale sofferto per i nerazzurri, che però portano a casa tre punti preziosi che valgono la testa della classifica. L'Inter, con una partita in meno, si riporta al comando della serie A. Decisivo il gol di Skriniar su cross di Bastoni al 67'. Nulla da fare per Strakosha.
Nel finale la formazione di Inzaghi ha sofferto, ma nel complesso ha decisamente meritato la vittoria. Una risposta ai cugini rossoneri che si erano riportati temporaneamente in testa alla classifica con la vittoria schiacciante a Venezia. E probabilmente l'avversaria principale dei campioni d'Italia.
A centrocampo Gagliardini ha disputato una buona partita, ma sicuramente a Inzaghi sono mancate le giocate di Calhanoglu. Il turco rientrerà la prossima domenica sera contro l'Atalanta.
A San Siro erano presenti 29.471 spettatori. Situazione dettata sicuramente dall'aumento dei contagi. Ma in campo i giocatori hanno sentito comunque il calore del proprio pubblico.
La squadra di Sarri ha disputato una buona gara, soprattutto nel secondo tempo, anche se le occasioni più pericolose sono arrivate da disattenzioni del portiere nerazzurro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter