Sport
Tutte le combinazioni

Champions League, il Milan passa i gironi se...

Il destino dei rossoneri si decide tutto in una notte: vincere contro il Liverpool sarà necessario, ma forse non sufficiente per passare agli ottavi.

Champions League, il Milan passa i gironi se...
Sport Milano, 07 Dicembre 2021 ore 10:39

Dopo la clamorosa vittoria contro l'Atletico Madrid, grazie al colpo di testa nel finale di Junior Messias, il Milan si gioca il tutto per tutto a San Siro contro il Liverpool, l'armata inglese di Jurgen Klopp. Per passare i gironi di Champions League e approdare agli ottavi servirà un'impresa, ma la vittoria forse potrebbe non bastare. Ecco di seguito tutte le possibili combinazioni per il passaggio del turno.

Champions League, il Milan passa i gironi se...

La vittoria del Milan contro il Liverpool, nell'ultima giornata dei gironi di Champions League, forse non potrebbe bastare per passare agli ottavi di finale. Tutto infatti dipenderà dal risultato che uscirà fuori dall'altro incontro del gruppo B, quello che vede fronteggiarsi il Porto e l'Atletico Madrid all'Estadio do Dragao. Qui di seguito tutte le possibili combinazioni favorevoli alla squadra di mister Stefano Pioli:

  • Il Milan si qualifica se vince e Porto-Atletico Madrid termina in parità

In caso di vittoria sia del Milan che dell'Atletico Madrid possono verificarsi le seguenti combinazioni:

  • Se entrambe vincono con identico punteggio, passa il Milan per migliore differenza reti generale
  • Se il Milan vince esattamente 1-0 e l'Atletico esattamente 2-0, passa l'Atletico per gol segnati in trasferta perché tutti gli altri criteri sono pari
  • Se il Milan vince con un gol di scarto ma subendo almeno un gol e l'Atletico vince con due gol di scarto (ma subendo gol), passa l'Atletico per gol segnati in trasferta
  • Se il Milan vince e l'Atletico vince con molti più gol di scarto rispetto al Milan, passa l'Atletico per differenza reti generale che ora vede in vantaggio i rossoneri di un gol (-2v-3)

Tra tutti i precedenti punti, ce n'é addirittura uno che vede coinvolti i cartellini gialli:

  • Se il Milan perde 1-3 e l'Atletico Madrid perde 2-3, per decretare la terza del girone si andrà al conteggio dei cartellini

Pioli: "Abbiamo voglia di misurarci con i più forti"

Nel corso della conferenza stampa pre partita, mister Stefano Pioli ha dichiarato:

"Siamo convinti di due cose: che siamo forti e che loro sono fortissimi. Abbiamo voglia di misurarci con i più forti. Non significa che andrà male, noi vogliamo vincere. La partita passa da determinazione, qualità e lucidità tattica e tecnica. Il Milan deve essere forte domani sera, più di tutto. Affrontiamo una delle squadre più forti. Lotta per i vertici. Non c'è solo Zlatan. Più saremo imprevedibili e attaccheremo gli spazi e più creeremo".

Alle domande dei giornalisti ha risposto anche il fortissimo difensore centrale Fikayo Tomori, nuovo idolo dei tifosi:

"Vogliamo vincere. È una partita importante. Sappiamo di avere possibilità. La mentalità non è di non avere niente da perdere, ma vincente. Se passeremo il girone lo dedicheremo a Simon Kjaer che è una parte importante della squadra. Siamo tristi di ciò che è accaduto. Speriamo che recuperi presto e di portare bene al termine la stagione".

Il difensore del Milan Fikayo Tomori

L'Inter punta al primo posto

Anche l'Inter, questa sera, si gioca tantissimo. In palio c'è il primo posto nel girone di Champions League, posizione che garantirebbe alla squadra di mister Simone Inzaghi di avere un pescaggio più agevole agli ottavi. I neroazzurri, tuttavia, dovranno vedersela contro il Real Madrid, la squadra europea più titolata in Champions League.

"Per noi sarà una partita importante - spiega mister Inzaghi -. Entrambe siamo già agli ottavi ma vogliamo fare una grande partita. All'andata abbiamo fatto una grande partita ma non è bastato, domani dovremo fare qualcosa in più".

In conferenza stampa ha parlato anche il centrocampista croato Ivan Perisic:

"Io ho fame, e con i miei compagni vogliamo continuare a vincere. Io non penso al futuro, mi concentro sul presente, nel dare tutto quello che abbiamo".

Il centrocampista dell'Inter Ivan Perisic

Alessandro Balconi