Scuola
Tutoring online program

Università alla ricerca di nuovi tutor per TOP 2022/23

Nel 2021/22 sono stati più di 2.400 gli studenti e le studentesse che hanno richiesto il supporto di un tutor attraverso il programma sviluppato con il supporto di Fondazione Cariplo

Università alla ricerca di nuovi tutor per TOP 2022/23
Scuola 03 Ottobre 2022 ore 14:00

Al via l’edizione 2022/2023 di TOP - Tutoring Online Program, il programma avviato nel 2020 dalle università Bocconi, Bicocca e Harvard e promosso da Fondazione Cariplo a partire dall’anno scolastico 2021-22. Ottimi i risultati della scorsa edizione: 3 mesi di tutoring hanno un effetto sul rendimento scolastico pari a 9 mesi di apprendimento. Saranno dodici le università coinvolte quest'anno nel progetto e sono alla ricerca di nuovi tutor volontari per raggiungere più ragazze e ragazzi in situazioni di fragilità.

Cos'è TOP - Tutoring Online Program

Il programma TOP si basa sul modello ideato e sperimentato nel 2020 durante la pandemia da ricercatori dell’Università Bocconi e dell’Università di Harvard nell’ambito del LEAP (Laboratory for Effective Anti-poverty Policies della Bocconi), con la collaborazione di ricercatori dell’Università Milano-Bicocca e la partecipazione dell’Università Statale di Milano. Il programma è attualmente implementato anche in Repubblica Domenicana e sta per essere lanciato in Brasile e Uruguay.

A partire dall'anno scolastico 2021-22 Fondazione Cariplo ha deciso di riproporre il programma sul proprio territorio di riferimento, in collaborazione con l’Università Bocconi, l’Università Milano-Bicocca e il partner Centro Italiano Aiuti all'Infanzia (CIAI), per contrastare il fenomeno della perdita di competenze (learning loss) acuitosi a causa della pandemia da Covid-19 e il passaggio forzato alla didattica a distanza.

Il programma offre, grazie alla disponibilità di volontari e volontarie universitari, un accompagnamento allo studio online a studenti e studentesse in difficoltà delle scuole secondarie di I grado. I volontari e le volontarie ricevono una formazione ad hoc a cura dell’Università Milano-Bicocca su principi pedagogici e metodologici della relazione di tutoring e sulla didattica delle discipline. Dall’edizione 2021-22, grazie anche al coinvolgimento del partner implementatore CIAI (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia), per completare l’abilitazione al ruolo di tutor è obbligatoria un’ulteriore formazione dedicata alla Child Protection Policy. Si tratta di linee guida predisposte e curate da CIAI al fine di garantire la sicurezza delle relazioni online tra tutor e tutee. Inoltre, sempre nell’ottica di garantire qualità e sicurezza al tutoraggio, i tutor possono fare affidamento per tutta la durata del programma sui Supervisori, delle figure senior che li supportano nella gestione della relazione con i minori, i genitori e gli insegnanti dei tutee.

L'edizione 2021/22 del progetto

Ottimi i risultati raggiunti nell’edizione 2021-22: la rigorosa valutazione di impatto effettuata dall’università Bocconi rivela che gli oltre 600 studenti e studentesse beneficiari di tutoraggio hanno mostrato miglioramenti nel rendimento scolastico pari all’effetto di 9 mesi di apprendimento. Inoltre, più del 73% di loro crede che l’esperienza di tutoraggio sia stata molto utile.

Grazie all’attività di diffusione del programma e ai recall mirati finalizzati a individuare le scuole e gli studenti in situazioni di maggior difficoltà, l’anno scorso sono stati più di 2.400 gli studenti e le studentesse che hanno richiesto il supporto di un tutor. TOP vuole essere in grado di rispondere al maggior numero possibile di richieste. I nuovi tutoraggi saranno avviati a partire dal mese di novembre.

L’estesa adesione delle scuole all’edizione 2021/22, con la partecipazione di oltre cento istituti, ha confermato l’esistenza di un bisogno reale e consolidato, intensificatosi a causa della pandemia ma destinato a non riassorbirsi facilmente. Da qui la spinta per la nuova edizione, che si pone l'obiettivo di individuare meccanismi più efficaci per il reclutamento di volontari e volontarie per poter offrire una risposta maggiore al bisogno riscontrato.

Aperte le candidature per diventare tutor per il TOP 2022/23

L’ edizione 2022-23 promossa da Fondazione Cariplo potrà nuovamente contare sull’apporto dell’Università Bocconi, l’Università Milano-Bicocca, CIAI (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia) e degli atenei lombardi. Grazie alla collaborazione con il Comitato Regionale di coordinamento delle Università Lombarde (CRUL) saranno 12 gli atenei che partecipano al programma diffondendo l’iniziativa tra i rispettivi iscritti. Queste nello specifico le università che hanno aderito a TOP 2022-23:

  • Humanitas University,
  • Politecnico di Milano,
  • Università Carlo Cattaneo – LIUC,
  • Università Cattolica del Sacro Cuore,
  • Università commerciale Luigi Bocconi,
  • Università degli studi di Bergamo,
  • Università degli studi di Brescia,
  • Università degli studi di Milano,
  • Università degli studi di Milano Bicocca,
  • Università degli studi di Pavia,
  • Università dell'Insubria,
  • Università IULM

Per sviluppare una maggiore capacità di risposta al bisogno, il programma collaborerà anche con la Conferenza Nazionali Enti per il Servizio Civile (CNESC) per attivare volontari universitari tramite i canali del Servizio Civile. Inoltre, si prevede di coinvolgere anche i licei per provare a offrire un tutoraggio che valorizzi ulteriormente l’approccio del peer learning; si potranno affiancare ai beneficiari dei tutor liceali più vicini per età ed esperienza scolastica.

Per i volontari che completeranno il programma si prevedono diverse forme di riconoscimento dell’impegno: l’assegnazione di Crediti Formativi Universitari laddove i rispettivi atenei lo prevedano, la possibilità di visitare l’ateneo di Harvard, l’emissione di un Open Badge che certifica le competenze acquisite e il riconoscimento di ore dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO, ex Alternanza Scuola Lavoro).

Contrasto alla povertà digitale

Nel promuovere questa nuova edizione del programma TOP, Fondazione Cariplo intende anche rinnovare il proprio impegno nel contrasto alla povertà digitale. Sono ancora molti, infatti, i ragazzi e le ragazze che, in mancanza di adeguata strumentazione digitale, restano esclusi da una dimensione importantissima di apprendimento e relazione. Nell’edizione 2021-22 grazie alla collaborazione con TechSoup Italia più di 530 computer ricondizionati, donati da Banca Intesa Sanpaolo, e quasi 200 pacchetti connessione sono stati donati agli studenti e alle studentesse che ne hanno fatto richiesta. Anche per la prossima edizione verranno messi a disposizione dei tutee fino a 450 dispositivi per contrastare la mancanza di strumentazione digitale.

Seguici sui nostri canali