In punta di sellino
IN PUNTA DI SELLINO

Premiata da Assolombarda la bici che accoppia titanio e carbonio

Il telaio metà in titanio e metà in carbo-titanio, soluzione mai sperimentata in passato, conferisce al prodotto leggerezza, rigidità e reattività ma anche resistenza, comfort e durabilità.

Premiata da Assolombarda la bici che accoppia titanio e carbonio
In punta di sellino Milano, 16 Marzo 2023 ore 12:00

C’è anche un’azienda bike fra le premiate da Assolombarda, ieri mercoledì 15 novembre al teatro Lirico “Giorgio Gaber”,  alla prima edizione degli Awards promossi per “mettere in luce le imprese che hanno fatto crescere il territorio”.

La bici che accoppia titanio e carbonio

MILANO - Un’iniziativa dell’associazione per premiare gli anniversari associativi delle aziende e i progetti d’impresa più innovativi. Nella categoria Design il Premio “Steno Marcegaglia” è andato all’azienda Passoni Titanio di Vimercate che ha creato “una bicicletta unica nella storia che accoppia due materiali agli antipodi e quasi concorrenti: titanio e carbonio. Il telaio metà in titanio e metà in carbo-titanio, soluzione mai sperimentata in passato, conferisce al prodotto leggerezza, rigidità e reattività ma anche resistenza, comfort e durabilità”.

La premiazione di 68 aziende

Sotto i riflettori, durante la serata, 68 aziende premiate per i 25 anni; 20 per i 50 anni. I riconoscimenti sono stati consegnati alla presenza del presidente Alessandro Spada, del vicepresidente con delega a Organizzazione, sviluppo e marketing Alvise Biffi, e del direttore generale Alessandro Scarabelli, del presidente della Regione Attilio Fontana e del sindaco di Milano Beppe Sala.

I premi alla memoria degli imprenditori di talento

Durante l’evento, sono stati assegnati premi dedicati a imprenditori virtuosi della storia italiana: Fulvio Bracco, Leopoldo Pirelli, Giorgio Squinzi, Steno Marcegaglia. Con questo spirito sono stati premiati i migliori progetti distintisi in diverse categorie: “Sostenibilità”, “Digitalizzazione”, “Performance”, “Design”, “Responsabilità e cultura”.

Il premio Fulvio Bracco, categoria sostenibilità, è stato assegnato alla Acqua & Sole Srl di Vellezzo Bellini (Pavia), per l’impegno nel rendere carbon-free il territorio e costruire un modello di bioeconomia e simbiosi industriale.

Ben rappresentato il Nord Milano, con alcune aziende del territorio. Menzioni speciali alla Flowserve di Cormano (Milano) e alla Sealence Società Benefit di Cologno Monzese. La Datwyler Pharma Packaging Italy di Pregnana Milanese (Milano) ha ricevuto invece il premio Leopoldo Pirelli, categoria digitalizzazione. Hanno ottenuto le menzioni speciali Amazon Web Services Emea con Edison e la Geico Spa di Cinisello Balsamo.

Il premio Giorgio Squinzi, categoria performance, è stato consegnato a Eurofins Biolab di Vimodrone e alla milanese Re-Forme. “Queste imprese – è la motivazione – sono state valutate a partire dalle informazioni dell’ultimo bilancio disponibile e si posizionano al primo posto secondo cinque parametri di redditività e andamento economico”.

Tra i protagonisti la Brianza con aziende di Desio, Vimercate, Lesmo e Nova Milanese

Menzioni speciali a Brianzatende di Lesmo (Monza) e alla milanese Cefriel. Il premio Responsabilità e cultura, dedicato a Fabio Lattanzio, è stato infine assegnato a Way2global, “realizzazione integrale di un paradigma di impresa benefit al femminile”. Menzioni speciali a Zeta Service (Milano) e alla Italgestra, con sede a Nova Milanese.

Sei realtà storiche (Fabbrica Chimica Unione, Galvan, Industria Briantea Ferramenta Minuterie, Negri Bossi, Skf Industrie e Terme di Rivanazzano) hanno ricevuto un riconoscimento per i 75 anni di appartenenza.

 

 

Seguici sui nostri canali