Glocal news
solidarietà

Metamorfosi: I barconi dei migranti diventano violini

Con il legno delle barche che hanno portato i migranti a Lampedusa, persone detenute nel carcere di Opera realizzeranno strumenti musicali

Metamorfosi: I barconi dei migranti diventano violini
Glocal news 23 Febbraio 2022 ore 11:46

Il prototipo di violino è stato benedetto da Papa Francesco. Il progetto prevede la nascita dell’Orchestra del Mare ed attività di sensibilizzazione nelle scuole.  Appello per la raccolta fondi. E’ stato presentato questa mattina presso il carcere di Opera il progetto “Metamorfosi”, promosso dalla Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, l'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli  e la Casa di Reclusione Milano - Opera.

Il progetto Metamorfosi

Dieci barconi di quelli che nei mesi scorsi sono arrivati a Lampedusa sono stati affidati alla Fondazione dal Ministero dell’Interno e trasportati nel carcere di Opera. Ora vengono messi a disposizione del Laboratorio di liuteria e falegnameria del carcere; le persone che stanno scontando la pena, lavoreranno per costruire strumenti dal potente significato simbolico: violini, viola e violoncelli verranno poi prestati ad orchestre italiane e straniere ed artisti di fama che li utilizzeranno per concerti in tutto il mondo.

Il presidente della Fondazione, Arnoldo Mosca Mondadori, ha così commentato il progetto

“Un gesto di testimonianza. Questi strumenti musicali potranno così essere suonati portando con loro una cultura della conoscenza, dell’accoglienza e dell’integrazione attraverso la bellezza e le armonie. Vogliamo che le persone, soprattutto i più giovani, possano conoscere e divenire consapevoli del dramma che vivono quotidianamente, in tanti Paesi del mondo, i migranti, costretti a fuggire da guerre, persecuzioni, povertà, carestie. E’ un progetto che parla attraverso l’arte e la spiritualità, andando oltre qualsiasi strumentalizzazione politica di un tema così delicato, davanti al quale bisogna fare prima di tutto silenzio”.

Di fronte alla tragedia contemporanea che vede il Mar Mediterraneo come il più grande cimitero d'Europa, la Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti ha voluto pensare a un progetto culturale che è stato definito “progetto di progetti”.

Gli obiettivi

Perché Metamorfosi ha in sé diverse linee operative. Oltre al lavoro che verrà realizzato da chi svolge la sua attività presso il laboratorio in carcere, prevede la nascita dell’Orchestra del Mare, e attività di sensibilizzazione nelle scuole. La presentazione di questa mattina è stata anche l’occasione per lanciare la raccolta fondi.

“Stiamo cercando aziende disponibili ad aiutarci per rendere questo progetto più ampio possibile, per dare lavoro ed arrivare con il suo potente messaggio a più persone possibile” hanno detto gli organizzatori.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter