Glocal news
Fra Milano e Varese

L'incubo di due ragazze vittime di violenza sessuale sul treno in pochi minuti

Una giovane stuprata sul treno, l'altra, dopo essere stata molestata in sala d'aspetto, è riuscita a dare l'allarme.

L'incubo di due ragazze vittime di violenza sessuale sul treno in pochi minuti
Glocal news 06 Dicembre 2021 ore 09:49

Due violenze sessuali in pochi minuti sulla tratta ferroviaria Milano - Varese. La prima vittima, una ragazza che viaggiava sul convoglio, è stata violentata e rapinata; pochi minuti dopo i responsabili sono scesi dal treno e hanno preso di mira una 22enne nella sala di Venegono che è riuscita a fuggire dopo essere stata molestata. Fermati  due uomini, un italiano sui 20 anni e un marocchino di 27, ritenuti responsabili di violenza sessuale di gruppo e rapina.

Doppia violenza sessuale sul treno

La sera di venerdì 3 dicembre 2021, come racconta Prima Saronno, una 20enne è stata aggredita sul treno poco prima che scendesse dal convoglio (la violenza pare si sia consumata tra le stazioni di Tradate e Vedano). Bloccata, strattonata, rapinata e costretta a subire uno stupro. A mettere in fuga gli uomini, l'arrivo del capotreno, che ha dato l'allarme.

"Ero seduta sul treno, tornavo a casa dopo la giornata di lavoro. Come sempre. Stavo guardando il cellulare... Quei due sono arrivati all’improvviso. Di colpo. Nemmeno il tempo di sentirli, di accorgermi di niente... Uno mi ha bloccata, mi teneva ferma, non riuscivo a muovermi, mentre l’altro..." ha raccontato la vittima al Corriere della Sera.

I due sono accusati di aver aggredito anche una seconda giovane, pochi minuti dopo, e proprio all'interno della sala di attesa della stazione di Venegono, esattamente dove il capotreno li ha visti fuggire.

La ventiduenne, dopo aver subito alcune molestie, è riuscita a divincolarsi e gridare, mettendo in fuga i due malviventi. Le due ragazze, sotto choc, sono state trasportate all'ospedale Dal Ponte di Varese. Entrambe hanno fornito una dettagliata descrizione dei loro aggressori, immediatamente diramata dalla Polizia di Stato che, unitamente alla Polfer, è intervenuta sulla prima delle due violenze, e ai carabinieri che invece sono intervenuti sulla seconda.

Identificati i presunti responsabili

La Squadra Mobile e i Carabinieri di Tradate e della Compagnia di Saronno in tempi rapidi sono riusciti ad identificare i due uomini, un marocchino trentenne irregolare sul territorio e un italiano ventenne, presunti responsabili della duplice violenza sessuale. La Procura della Repubblica di Varese, domenica 5 dicembre, ha emesso Decreto di fermo di indiziato di delitto.
Fondamentali la descrizione fornita dalle vittime, le immagini delle telecamere di videosorveglianza e le tempestive indagini.

I due sono stati riconosciuti sabato notte dai Carabinieri in occasione di un intervento per altri fatti all’interno di un’abitazione privata, in seguito alla segnalazione di un vicino disturbato da rumori e schiamazzi.

Il precedente

Un mese fa sulla tratta da Varese a Laveno Mombello, sempre in orario serale, una guardia giurata, dopo aver sentito delle urla provenire da uno dei vagoni, aveva sorpreso un cittadino extracomunitario visibilmente alterato che stava molestando una passeggera. La guardia giurata in quell’occasione era riuscita a bloccare l’uomo e farlo allontanare in un altro scompartimento del treno, poi aveva chiesto al capotreno di far intervenire le forze dell’ordine che lo avevano arrestato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter