Glocal news
incredibile

Appartamento in affitto, l'annuncio shock: "No animali ed extracomunitari"

Succede a Castiglione Olona, nel Varesotto. Cosa dice la legge.

Appartamento in affitto, l'annuncio shock: "No animali ed extracomunitari"
Glocal news 23 Febbraio 2022 ore 14:27

Un appartamento in  affitto, ma non per tutti. Nell'annuncio infatti si cita espressamente il "no" ad animali ed extracomunitari. Succede a Castiglione Olona, in provincia di Varese, e non mancano ovviamente le polemiche.

Appartamento in affitto: "No ad animali ed extracomunitari"

Come racconta Prima Saronno, l'annuncio, pubblicato su un noto portale di ricerca di appartamenti,   sta facendo il giro dei social e scatenando indignazione: "No animali e extracomunitari".

Un bilocale da 60 metri quadrati, ampio terrazzo, parzialmente arredato... ma non per stranieri. Al termine della rapida descrizione dell'immobile, che si trova a Castiglione Olona (Varese), in maiuscolo (sia mai che qualcuno non lo noti) si riportano le due "condizioni" richieste agli aspiranti inquilini: niente animali ma, soprattutto, niente extracomunitari.

 

Si può fare?

Un caso, purtroppo, come tanti che negli anni sono balzati alle cronache, scatenando ogni volta le medesime reazioni. Ma cosa dice la legge?

A maggio dello scorso anno, di fronte a una situazione simile nel Milanese, Asgi (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione) era intervenuta con una nota:

"Ciò che con certezza può dirsi è che chi esercita una attività commerciale non può farsi latore di messaggi discriminatori: lo vieta in primo luogo l’art. 43, comma 2, lett. c) che qualifica come discriminazione “il rifiuto di fornire l’alloggio allo straniero, soltanto in ragione della sua condizione di straniero” senza distinguere se il rifiuto viene opposto “in proprio” o a causa della decisione di un terzo (il proprietario). Ma lo vieta soprattutto la lettera b) dello stesso comma che vieta di impedire allo straniero, in quanto tale, l’accesso a un servizio offerto al pubblico: e l’agenzia, operando come nel caso in questione, esclude lo straniero dalla possibilità di accedere alla intermediazione immobiliare da lei offerta al pubblico, anche se solo per uno specifico alloggio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter