Menu
Cerca
Tutti gli eventi

Milano Museo City 2021: fino a domenica la mostra online su Edoardo Ferravilla e i suoi bauli

Dal 2 marzo 2021, rigorosamente online, una settimana dedicata ad oltre 85 musei, protagonisti di incontri, mostre ed eventi.

Milano Museo City 2021: fino a domenica la mostra online su Edoardo Ferravilla e i suoi bauli
Cultura Milano, 04 Marzo 2021 ore 09:38

La cappa della zona arancione calata su Milano non ferma la cultura. Dal 2 marzo 2021, rigorosamente online, una settimana dedicata ad oltre 85 musei, protagonisti di incontri, mostre ed eventi, tutti accomunati dal tema I Musei curano la città.

Milano Museo City

MuseoCity è un’Associazione senza scopo di lucro che opera per la promozione e la valorizzazione del grande patrimonio museale milanese.

Dal 2017 insieme al Comune di Milano organizza nel primo fine settimana di marzo una manifestazione, Milano MuseoCity, che coinvolge oltre 80 musei e che ha visto l’affluenza di circa 80.000 persone. Milano MuseoCity 2021 col titolo I musei curano la città, vuole evidenziare la forza terapeutica, consolatoria e rasserenante dell'arte e dei tesori conservati nei musei, ognuno con una propria storia e connotazione, evidenziando così il contributo positivo che gli artisti e le diverse istituzioni hanno offerto alla comunità. Quest'anno più che mai la comunità necessità di trovare fonti di serenità e l'edizione sarà totalmente digitale.

Il baule ritrovato di Edoardo Ferravilla

Fra i vari appuntamenti ne segnalamo uno particolarmente "intrigante".

Palazzo Morando – Costume, moda, immagine
Via Sant’Andrea, 6. Da martedì 2 a domenica 7 marzo. Attività digitale | IL RITROVAMENTO DEI CIMELI DI EDOARDO FERRAVILLA.

Dal 2 al 7 marzo Cineteca Milano in collaborazione con Palazzo Morando, renderà disponibili al pubblico sul sito della Cineteca e sulla piattaforma Youtube di MuseoCity i contenuti dell’eccezionale ritrovamento di quattro bauli contenenti numerosi e preziosi materiali appartenuti al grande attore e commediografo milanese Edoardo Ferravilla, donati nel 1937 dalla figlia presso gli archivi del Museo di Milano. I materiali includono abiti di scena, spartiti musicali, diari, lettere, diverse fotografie personali e di scena, oltre ad alcuni esclusivi acquerelli realizzati dallo stesso Ferravilla, riguardanti alcuni dei suoi personaggi più celebri. El Tecoppa, Gigione, Massinelli, el Sciur Pànera e zio Camola sono alcune delle memorabili maschere meneghine dell’istrionico Ferravilla, che seppe dare nuovo lustro al teatro milanese, dandogli grande rilevanza nazionale. Per quanto il suo nome sia indissolubilmente legato alle tavole del palcoscenico, Ferravilla è titolare di una carriera cinematografica breve ma di primo piano, figurando perlopiù il suo nome accanto a quello del pioniere del cinema milanese e nazionale Luca Comerio. Ilaria De Palma, conservatrice di Palazzo Morando – Costume, moda e immagine, insieme a Matteo Pavesi, direttore generale di Cineteca Milano, illustrano la meraviglia della scoperta dei cimeli di Ferravilla in alcune clip disponibili gratuitamente in streaming. A disposizione degli spettatori anche 3 pièce (La class di asen, Tecoppa & C. – Scena IV e Scena musicale a soggetto), restaurate per l’occasione da Cineteca Milano e filmate nel 1914 da Luca Comerio, che diede al teatro di Ferravilla una memoria cinematografica.

Tutto il programma

Il programma è ricchissimo e pensato per tutti i palati, grande attenzione anche all'offerta formativa e culturale per i più piccoli. Qui è possibile visionarlo integralmente e scaricarlo.