Cronaca
notte di capodanno

Violenze sessuali in piazza Duomo: arrestati un 18enne di Milano e 21enne

Sono stati arrestati un 18enne e un 21enne: svolta nelle indagini sulla drammatica vicenda di violenze sessuali avvenute nella notte di Capodanno in piazza Duomo a Milano.

Violenze sessuali in piazza Duomo: arrestati un 18enne di Milano e 21enne
Cronaca Milano, 12 Gennaio 2022 ore 12:45

Svolta nelle indagini sulla drammatica vicenda di violenze sessuali avvenute nella notte di Capodanno in piazza Duomo a Milano. Tra i giovani responsabili della vicenda è stato arrestato un 21enne italiano di origini marocchine residente a Torino. Con lui anche un 18enne di Milano.

Violenze sessuali in piazza Duomo a Milano: arrestato un 21enne di Torino

La Polizia di Stato di Milano, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Milano, nell'ambito di attività investigativa volta all'identificazione dei responsabili delle violenze sessuali, rapine e lesioni avvenute la notte di Capodanno in piazza Duomo, a Milano, ha dato esecuzione ad un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dai P.M. titolari delle indagini.

In particolare, nella giornata di ieri, martedì 11 gennaio 2022, sono state effettuate perquisizioni domiciliari e personali a Milano, Bergamo e Torino nei confronti di 18 giovani, di cui 3 minorenni, che si suppone siano coinvolti negli episodi di aggressione e violenza commessi ai danni di 9 ragazze.

Il provvedimento cautelare è stato adottato a seguito del ritrovamento, presso le abitazioni dei due giovani, di materiale informatico e capi di abbigliamento corrispondenti a quelli indossati la sera del 31 dicembre 2021, ed alla escussione avvenute presso la Procura della Repubblica di cinque vittime, confermando così l'identificazione di due soggetti emersi dalle analisi dei video che hanno documentato gli accadimenti.

Si tratterebbe di un 21enne italiano di origini marocchine di Torino e di un 18enne di Milano. I due fermati sono coinvolti l'uno nella violenza sessuale di gruppo ai danni di due giovanissime donne e nella rapina di una, l'altro nella violenza di gruppo ai danni di quattro ragazze e nella rapina di una di esse. Si è tenuto conto della sussistenza del pericolo di fuga per entrambi. I due indiziati sono stati fermati a Milano e Torino ed associati presso quelle case circondariali.