Cronaca
Il 6 giugno

Via libera dalla Procura, si possono celebrare i funerali di Carol Maltesi

La 26enne era stata uccisa a Rescaldina dal suo vicino di casa Davide Fontana dopo che gli aveva comunicato la decisione di trasferirsi definitivamente in Veneto.

Via libera dalla Procura, si possono celebrare i funerali di Carol Maltesi
Cronaca Milano, 25 Maggio 2022 ore 16:37

A distanza di cinque mesi dalla sua morte si possono finalmente celebrare i funerali di Carol Maltesi. Autorizzata la restituzione della salma della 26enne alla famiglia.

Le esequie verranno celebrate il 6 giugno a Sesto Calende, in provincia di Varese.

Salma restituita alla famiglia, Carol Maltesi potrà riposare in pace

La Procura di Busto Arsizio ha dato il via libera alla restituzione della salma alla famiglia, che ha deciso di celebrare i funerali nell’abbazia di San Donato, a Sesto Calende la cittadina in provincia di Varese in cui attualmente vive la madre della giovane uccisa dal suo vicino di casa.

Come si ricorderà, la 26enne Carol Maltesi era stata uccisa a Rescaldina dal suo vicino di casa Davide Fontana, un 43enne, agente immobiliare, con il quale in passato l'ex commessa poi approdata al mondo dell'hard, aveva avuto una relazione.

Un omicidio efferato che aveva scosso l'Italia

Un omicidio drammatico che aveva lasciato sotto shock tutta l'Italia. Fontana infatti dopo aver colpito mortalmente l'ex fidanzata, ne aveva conservato il corpo in frigorifero prima di buttarlo in un sacco in una scarpata, fatto appunto a pezzi.

Come era emerso dalle indagini investigative, l'omicidio da parte del 43enne era maturato dopo la decisione della giovane di trasferirsi altrove, proprio per stare maggiormente vicina al figlio di 6 anni e pare anche in seguito all'instaurarsi di una nuova relazione sentimentale per la quale la 26enne era pronta a una scelta di vita.

Il via libera per i funerali

Il via libera per i funerali della 26enne rappresenta una sorta di lieto fine nella giornata di oggi, mercoledì 25 giugno 2022, dopo che ieri la situazione sembrava invece essersi ancora arenata dal momento che proprio la Procura di Busto Arsizio aveva comunicato l'intenzione di andare ancora avanti con le indagini.

Nella fattispecie, per quanto concerne un video dell'omicida che sarebbe poi stato cancellato. Dopo l'impasse di ieri, finalmente oggi il via libera alle esequie.

Una cerimonia attesa anche dal padre della giovane che nelle scorse settimane aveva organizzato anche una raccolta fondi proprio per il funerale della figlia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter