Cronaca
Chiamate a chi è in difficoltà

Vaccinazioni, il Comune di Milano supporta Regione per gli over80

Assessore Rabaiotti: "Chiamate agli over80 che non hanno ancora ricevuto il vaccino. Offriamo loro un servizio per raggiungere la sede vaccinale".

Vaccinazioni, il Comune di Milano supporta Regione per gli over80
Cronaca 30 Marzo 2021 ore 10:18

Dallo scorso sabato 27 marzo 2021 il Comune di Milano dà il suo supporto al piano vaccinale anti Covid, insieme ad Ats e Regione Lombardia, attraverso il centralino 020202 con le chiamate agli over 80 che hanno dato la loro adesione al piano vaccinale e che si sono dichiarati non autosufficienti.

Il sostegno del Comune agli over80 in difficoltà

Lo ha comunicato ieri pomeriggio, lunedì 29 marzo 2021, l'assessore alle Politiche Sociali, Gabriele Rabaiotti, nel corso della commissione consiliare online dedicata ad approfondire l'andamento del piano vaccinale. Secondo il primo elenco fornito da Ats al Comune sarebbero circa 5 mila gli over 80 da contattare.

"Abbiamo chiesto ad Ats se poteva fornirci l'elenco degli over 80 che non sono ancora riusciti a vaccinarsi pur avendo aderito alla campagna. E' arrivato un primo elenco: stiamo chiamando a campione per capire se hanno difficoltà a raggiungere la sede vaccinale indicata e offrirgli a quel punto il servizio di taxi gratuito. Per gli over 80 che verifichiamo abbiano problemi a muoversi da casa perché magari sono costretti a letto, attiviamo il percorso delle Usca, con i medici di famiglia che vanno a fare il vaccino a casa".

"Disponibili a fornire spazi per le vaccinazioni"

L'assessore comunale Rabaiotti ha inoltre spiegato che il Comune è pronto a fornire ulteriori spazi per le vaccinazioni anti-Covid:

"Ci siamo resi anche disponibili a offrire alcuni centri diffusi come i Cam o i centri anziani, per utilizzarli micro centri vaccinali".

TI POTREBBE INTERESSARE: Alcuni giovani uomini sono esposti a forme più gravi di Covid a causa di una rara variazione genetica

"Il Comune deve attuare cinque iniziative"

Fabrizio De Pasquale, capogruppo di Forza Italia, di fronte alla necessità di tornare a far vivere la città e la sua economia, suggerisce che il Comune di Milano ha bisogno di dare adito a cinque iniziative, mettendo da parte ogni polemica con la Regione:

"Il Comune deve mettere da parte ogni polemica nei confronti di Regione e attuare cinque iniziative: mettere a disposizione altri immobili comunali per facilitare la vaccinazione di più milanesi ogni giorno e più vicino casa, mettere a disposizione il suo numero verde per dare informazioni sul Covid collegandolo ai servizi regionali, iniziare gli screening nelle scuole coi tamponi rapidi come proposto dalla facoltà di Medicina, attuare gli screening sui lavoratori comunali e delle partecipate e infine coinvolgere le farmacie comunali nella campagna vaccinale e nei tamponi".