Cronaca
una reazione esagerata

Turisti chiedono di pagare col pos: tassista li insulta e distrugge i souvenir

Un comportamento da cui gli stessi tassisti, nei vari gruppi su Facebook, hanno preso le distanze, condannando il gesto del collega.

Turisti chiedono di pagare col pos: tassista li insulta e distrugge i souvenir
Cronaca Milano, 24 Agosto 2022 ore 10:45

MILANO – Il tassista si rifiuta, urla contro i turisti, li insulta e li tratta in malo modo. Poi scaraventa i bagagli e i sacchetti pieni di souvenir dei viaggiatori e se ne va, tirando fuori il pos solo dopo la sceneggiata.

Tassista maltratta i turisti che vogliono pagare con il pos

Il video, ripreso da un residente di via Tenca, dove è avvenuta la discussione, ha fatto il giro dei social, scatenando indignazione. Alla fine del filmato, si sente qualche residente che urla ai turisti “chiamate la polizia”, mentre cercano di fermare il tassista per il risarcimento dei danni causati. Il guidatore, tra gli insulti, ingrana la marcia e parte con gli sportelli aperti.

Rintracciato e denunciato, dovrà risarcire il danno

Sulla questione è intervenuto l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli:

“Quello che è accaduto a due turisti australiani non rappresenta Milano e la sua capacità di accogliere visitatori e visitatrici da ogni parte del mondo. Meno che mai rappresenta la categoria dei tassisti. E ringrazio la polizia locale per il positivo contributo in questa brutta vicenda.

L'episodio di via Carlo Tenca, nei pressi di un albergo, ripreso dal telefonino di un cittadino, è stato confermato ai nostri agenti: dopo aver chiesto di pagare tramite POS il costo della corsa, due turisti hanno ricevuto il diniego del tassista e ne è nata una discussione, durante la quale alcuni souvenir che si trovavano nel bagagliaio dell’auto sono caduti a terra danneggiandosi.

L’allontanamento del tassista non ha impedito all’Unità ‘Freccia 1’ del Reparto Radio Mobile della polizia locale, la squadra adibita al controllo del trasporto pubblico locale, di individuarlo e rintracciarlo, dopo aver ricevuto la segnalazione dal Radio Taxi a cui i turisti si erano a loro volta indirizzati per denunciare l’accaduto. Il tassista si è reso disponibile a risarcire il danno, ma procederemo a trasmettere il fascicolo alla Commissione Tecnica Disciplinare, per l’apertura del procedimento disciplinare”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter