Cronaca
arrestato a milano

Tenta di uccidere il direttore di un centro di accoglienza e aggredisce gli operatori: arrestato

I fatti risalgono a martedì 18 luglio al centro d’accoglienza “Casa della solidarietà” in via Saponaro al Gratosoglio

Tenta di uccidere il direttore di un centro di accoglienza e aggredisce gli operatori: arrestato
Milano Pubblicazione:

Il ragazzo nel luglio 2023, in compagnia di altri giovani non ancora identificati, aveva tentato di uccidere il direttore di un centro di accoglienza e aveva aggredito seriamente un operatore del centro in zona Gratosoglio, a Milano e alcuni ospiti che risiedevano nel centro.

Tenta di uccidere il direttore di un centro di accoglienza

MILANO - Nel pomeriggio del 13 settembre 2023, i carabinieri della Compagnia di Milano Porta Magenta hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un giovane italiano, ritenuto responsabile del tentato omicidio del direttore del centro d’accoglienza in via Saponaro (sito a Milano in via Saponaro al civico 40) e di un operatore della stessa struttura.

La via Saponaro, sede del centro di accoglienza

A luglio aveva minacciato alcuni minorenni stranieri

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato il quale, la sera del 18 luglio 2023, insieme ad altri giovani in fase di identificazione, in seguito a un diverbio nato per futili motivi, aveva minacciato con un coltello 5 minori stranieri non accompagnati ospiti del centro mentre si trovavano nel campetto da calcio dell’oratorio della vicina Chiesa di S. Maria Madre, costringendoli a mettersi in salvo chiudendo a chiave il cancello.

E aveva aggredito gli operatori del centro

Il giovane aveva poi minacciato gli operatori del centro, accorsi per aiutare i ragazzi della struttura e, successivamente, ha colpito con un coltello un operatore, provocandogli la perforazione del polmone e aggredito con calci e pugni al volto il responsabile del centro, provocandogli lesioni permanenti e potenzialmente letali.

In cella a San Vittore

L’arrestato, già gravato da numerosi precedenti di polizia e recentemente colpito da avviso orale emesso su proposta della Stazione Carabinieri Milano Gratosoglio, è stato portato al carcere di San Vittore.

Seguici sui nostri canali