Cronaca
L'omicidio nella loro casa a Sesto

Strangolò la moglie malata di Alzheimer, 89enne condannato a 21 anni di carcere

Il Tribunale di Monza si è pronunciato sul caso nei giorni scorsi.

Strangolò la moglie malata di Alzheimer, 89enne condannato a 21 anni di carcere
Cronaca Milano, 16 Dicembre 2021 ore 15:44

Una tragedia nella tragedia, quella che lo scorso gennaio ha visto la morte di una 90enne malata di Alzheimer per mano del marito, di un anno più giovane, ora condannato dal Tribunale di Monza a 21 anni di reclusione per omicidio.

Uccise la moglie malata

Era il 15 gennaio 2021 quando Valter F., 89enne residente assieme alla moglie di 90 anni a Sesto San Giovanni, in un'impeto d'ira ha ucciso la donna, malta di Alzheimer da anni e che negli ultimi giorni aveva subito un drastico peggioramento, non lasciandole scampo.

Dopo aver strangolato la donna l'89enne aveva chiamato la figlia della coppia, confessandole quanto appena commesso: immediati erano arrivati i soccorsi, che avevano tentato invano di rianimare la donna. Il marito era stato fermato dai carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni.

Ora condannato a 21 anni di carcere

Il tribunale di Monza nei giorni scorsi ha accolto la richiesta avanzata dal pubblico ministero incaricato del caso, la dottoressa Michela Versini, condannando a 21 anni di carcere l'anziano 89enne, concedendo le attenuanti generiche prevalenti.

Nel processo la figlia della coppia non si è costituita parte civile.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter