Menu
Cerca
Nel carcere di San Vittore

Ricercato per maltrattamenti in famiglia, beccato dai poliziotti in stazione Centrale

L’uomo era ricercato a seguito di un provvedimento di carcerazione emesso nel mese di aprile 2021.

Ricercato per maltrattamenti in famiglia, beccato dai poliziotti in stazione Centrale
Cronaca Milano, 04 Maggio 2021 ore 13:04

Ricercato per maltrattamenti in famiglia, beccato dai poliziotti in stazione Centrale.

Ricercato per maltrattamenti in famiglia, beccato dai poliziotti in stazione Centrale

MILANO – Era ricercato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Lunedì è stato beccato dagli agenti della polizia ferroviaria e portato nel carcere di San Vittore.

Beccato in stazione Centrale dalla polizia ferroviaria

Si tratta di un cittadino italiano di 41 anni che girava per la stazione Centrale di Milano con atteggiamento che ha insospettito gli agenti, impegnati in un servizio di vigilanza. I poliziotti hanno notato l’uomo e lo hanno fermato per approfondire i controlli.

In giro nonostante provvedimento di carcerazione emesso nell’aprile 2021

L’intuizione era corretta: dal controllo in banca dati è emerso che l’uomo era ricercato a seguito di un provvedimento di carcerazione emesso nel mese di aprile 2021 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto.

Dovrà scontare una pena residua di 2 anni e 8 mesi di reclusione

Il 41enne, infatti, deve scontare una pena residua di 2 anni e 8 mesi di reclusione, per reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, commessi tra l’anno 2011 e 2012.