Cronaca
LE DINAMICHE

Rapinano una 25enne e aggrediscono la Polizia: arrestato

Sventato anche un furto all'interno di un furgone: altri due arresti

Rapinano una 25enne e aggrediscono la Polizia: arrestato
Cronaca Milano, 15 Gennaio 2022 ore 15:25

Rapinano una 25enne e aggrediscono la Polizia: arrestato.

Rapinano una 25enne e aggrediscono la Polizia: arrestato

MILANO - Gli agenti della 6^ Sezione della Squadra Mobile, impegnati ieri sera, venerdì 14 gennaio, in un mirato servizio di contrasto ai reati predatori nella zona della movida milanese, mentre transitavano in via Casati hanno notato una ragazza in lacrime che ha dichiarato loro di essere stata appena scippata del proprio cellulare.

La dinamica

Gli agenti hanno immediatamente individuato e rincorso l'autore che, per cercare di sottarsi al controllo, ha spintonato e colpito ripetutamente i poliziotti. Sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di 20 grammi di marijuana e una dose di cocaina pronte per essere venduta. La vittima, una ragazza ucraina di 25 anni, è rientrata in possesso del proprio telefono cellulare mentre il 30enne cittadino nigeriano, pregiudicato per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato tratto in arresto per rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il secondo intervento

L'intensificazione dei servizi di contrasto ai reati predatori ha portato anche all'arresto da parte della Squadra Mobile, giovedì scorso, di due cittadini algerini per furto aggravato in concorso. Gli agenti hanno individuato i due stranieri in Corso Buenos Aires dove, con fare sospetto, si aggiravano tra i negozi e i tavolini dei bar presenti. I due sono stati quindi pedinati fino a quando, in via Cesare Battisti, la loro attenzione è stata attirata da un furgone in sosta. Mentre uno dei due si è posizionato all'angolo della via a fungere da palo, il complice ha portato via dal mezzo una borsa. I due, repentinamente, si sono dati alla fuga ma sono stati immediatamente bloccati dagli agenti presenti. Entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato in concorso e giudicati per direttissima. La borsa asportata, contenente effetti personali, è stata restituita ai proprietari.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter