IN PIAZZA WAGNER

Minaccia con un coltello dipendenti e clienti e rapina una pasticceria: arrestato

Il 41enne era già stato arrestato nel 2015

Minaccia con un coltello dipendenti e clienti e rapina una pasticceria: arrestato
Cronaca Milano, 03 Marzo 2021 ore 12:22

Minaccia con un coltello dipendenti e clienti e rapina una pasticceria: arrestato

Minaccia con un coltello dipendenti e clienti e rapina una pasticceria: arrestato

MILANO – Martedì sera, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno arrestato in flagranza per il reato di rapina, T.D.L., milanese di 41 anni, gravato da precedenti di polizia.

La dinamica

Alle 18.30 circa, l’uomo è entrato in una pasticceria in piazza Wagner con la scusa di acquistare una bottiglia d’acqua. Ma appena si è avvicinato al bancone, ha estratto dalla tasca un coltello da cucina minacciando i presenti, raggiungendo il registratore di cassa e portando via 370 euro, prima di fuggire a piedi. Uno dei dipendenti della pasticceria ha contattato subito il 112, descrivendo in modo dettagliato il rapinatore e la direzione di fuga.

L'arresto

Immediate le ricerche che hanno coinvolto più equipaggi del Pronto Intervento, tra cui una pattuglia dell’Aliquota di Primo Intervento (API), la speciale componente antiterrorismo del Nucleo Radiomobile, che girava in zona. Proprio i militari dell’API hanno rintracciato l’uomo in piazza Giulio Cesare e lo hanno bloccato dopo un breve inseguimento a piedi, trovandogli addosso l’intera refurtiva e il coltello utilizzato per minacciare i dipendenti della pasticceria. Il 41enne era già stato arrestato nel 2015, proprio dai militari del Nucleo Radiomobile. Per fortuna, nessuno è rimasto ferito. L’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa di giudizio per direttissima.