il video della rapina

Rapina aggravata in supermercato alla Comasina: due arresti

In una seconda operazione di polizia gli agenti hanno arrestato un uomo per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti in zona Rogoredo.

Cronaca Milano Nord, 31 Luglio 2021 ore 14:57

Rapina aggravata in supermercato alla Comasina: due arresti.

Rapina aggravata in supermercato alla Comasina: due arresti

MILANO – Arrestati in flagranza di reato due cittadini italiani di 31 e 38 anni per la rapina aggravata commessa in un supermercato in zona Comasina.

L'episodio ripreso dalle telecamere di sorveglianza

Nel pomeriggio di ieri, i due uomini, che indossavano i caschi integrali, sono entrati in un supermercato di via Val di Bondo minacciando il cassiere, simulando di avere una pistola nella tasca: lo hanno afferrato per il collo facendosi aprire le casse e hanno portato via 1.600 euro in contanti prima di fuggire a bordo di uno scooter rubato.

Rapina supermercato in Comasina: arrestati dopo un inseguimento

Durante la fuga, i due sono caduti e sono scappati poi a piedi. Gli agenti della Squadra Mobile, in servizio antirapina in zona, hanno intercettato i due autori che, alla vista dei poliziotti, hanno scavalcato il cancello di uno stabile abbandonato e hanno cercato invano di nascondersi tra la vegetazione: gli agenti della sezione Falchi li hanno individuati e arrestati.

Seconda operazione: un arresto per spaccio

Altra operazione ieri della polizia: gli agenti hanno arrestato un cittadino tunisino di 35 anni per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti nella zona di Rogoredo. Nel pomeriggio, gli agenti della Squadra Mobile, impegnati in un servizio antidroga nell'area di Rogoredo, hanno notato alcune persone accedere nell'area boschiva da via Orwell. Quindi hanno deciso di percorrere il medesimo tragitto giungendo sino a un giaciglio di fortuna dove era posizionato un uomo intento a cedere sostanza stupefacente.

Arrestato dopo un tentativo di fuga in un canale

Quando si è accorto dei poliziotti, l'uomo ha gettato a terra un involucro e ha tentato la fuga buttandosi dentro un canale d'acqua.  Tentativo vano: gli agenti lo hanno seguito buttandosi a loro volta nel canale. Nell'involucro sono stati trovati 4 grammi di cocaina e 23 grammi di eroina. Nel giaciglio di fortuna è stato rinvenuto un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. L'uomo, pluripregiudicato per furto e stupefacenti, irregolare sul territorio nazionale, è stato tratto in arresto e giudicato per direttissima.