Cronaca
coppia in manette

Quarto Oggiaro, in commissariato con documenti contraffatti chiedono permesso soggiorno

Gli agenti hanno arrestato una cop­pia di cit­ta­di­ni ci­ne­si di 33 e 30 anni per fal­se at­te­sta­zio­ni a Pub­bli­co Uf­fi­cia­le.

Quarto Oggiaro, in commissariato con documenti contraffatti chiedono permesso soggiorno
Cronaca Milano Ovest, 02 Settembre 2022 ore 16:22

Nel pomeriggio di martedì una cop­pia di cit­ta­di­ni ci­ne­si si è presentata al commissariato di Polizia di Quarto Oggiaro per de­gli adem­pi­men­ti re­la­ti­vi al sog­gior­no sul ter­ri­to­rio na­zio­na­le presentando i documenti di una loro connazionale: sono finiti entrambi in manette.

Protagonisti una coppia di cittadini cinesi

MILANO - Approfittando della somiglianza con una connazionale ha presentato i suoi documenti per ottenere il permesso di soggiorno.

In commissariato per il permesso di soggiorno

E' accaduto martedì al commissariato di Polizia di Quarto Oggiaro dove una coppia di 33 e 30 anni è stata arrestata per false attestazioni a Pubblico Ufficiale. I due hanno dichiarato di essere dei coniugi residenti in zona e, una volta iniziate le procedure di rito, il poliziotto ha controllato i documenti presentati sul sistema informatico da cui è emerso che l'uomo era stato da poco denunciato per false attestazioni, truffa e violazione delle norme sul soggiorno.

Aveva i documenti di una connazionale

L'agente, insospettito, ha chiesto diverse volte alla donna la data di nascita e la presunta moglie, alla terza richiesta, ha tentennato fornendo una data di nascita diversa da quella presente nel documento. Il poliziotto ha analizzato anche le foto presenti in banca dati in uso alle forze di polizia e ha notato che, nonostante la fortissima somiglianza, il documento presentato dalla donna era, in realtà, di una persona che aveva un piccolo neo sulla guancia, caratteristica che la cinese non aveva affatto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter