STREET ART E RIQUALIFICAZIONE

Piazzale Tripoli: la piazza tattica diventa artistica

Inaugurato in Municipio 6 un floor art di oltre 1.000 mq dedicato a Gianni Rodari.

Cronaca Milano, 06 Marzo 2021 ore 08:59

Piazzale Tripoli: la piazza tattica diventa artistica.

Piazzale Tripoli: la piazza tattica diventa artistica

MILANO - Si sono conclusi i lavori in Piazzale Tripoli; uno spazio che per molti anni è stato oggetto di degrado e sosta abusiva si è trasformato in uno spazio di incontro, di gioco e di socialità grazie al progetto Piazze Aperte del Comune di Milano proposto dall’Associazione Tripoli Talks e all’opera di floor art realizzata su più di 1000 metri quadri dall’artista Smoe.

Un tributo a Gianni Rodari per il centenario

Un tributo che il Municipio 6 ha voluto fortemente dedicare a Gianni Rodari per il centenario della sua nascita. “Il Municipio 6 ha abbracciato da subito il progetto delle piazze tattiche, realizzandone diverse nel proprio territorio” afferma Santo Minniti, Presidente del Municipio 6, “ma nel centenario della sua nascita non potevamo non celebrare Gianni Rodari, celebre scrittore. Così abbiamo immaginato di evolvere il progetto di piazza tattica, solitamente caratterizzato da figure geometriche semplici, in una vera e propria opera d'arte.

Immaginare Milano dopo la ripartenza

Questi mesi hanno visto le amministrazioni concentrarsi giustamente sui bisogni primari: dai pacchi alimentari alle tessere per la spesa, e il Municipio 6 ha triplicato nel 2020 le risorse destinate a queste finalità. Ma abbiamo anche il dovere di immaginare Milano dopo la ripartenza, rispondendo ad un bisogno di socialità che cresce settimana dopo settimana, in particolare per i più piccoli: è nato così un bando finalizzato a realizzare la più grande opera di floor art di Milano, una piazza tattica per i piccoli, dedicata al celebre autore".
Il team di Artkademy, associazione del nostro territorio impegnata in progetti di arte pubblica sul territorio milanese e italiano, è stato orgoglioso di aver collaborato con l’artista SMOE, di cui è stato selezionato il progetto visivo, e di aver contribuito a riqualificare un pezzo significativo della città: “In questi anni abbiamo dedicato molte energie a questo territorio e con questa opera aggiungiamo un tassello alla città del futuro dove l'arte, siamo sicuri, diventerà sempre più protagonista".

"Favole al telefono" di Gianni Rodari

L’artista SMOE si è ispirato all’opera di Gianni Rodari scritta nel 1962: “Favole al telefono” mettendo in evidenza le tematiche della fantasia e del gioco, un playground dedicato soprattutto alle bambine e ai bambini, ma anche alle famiglie e a tutti gli adulti. Dice l’artista: “Mentre dipingevo ho spiegato l’opera a chiunque si fermasse. E tutti, soprattutto i bambini, conoscevano le sue opere. Educare i bambini credo sia il compito di tutti.”

La street art come strumento di rigenerazione urbana

“Il Municipio 6 conferma la sua scommessa nella street art quale strumento di politiche attive e di rigenerazione urbana con la ferma convinzione che l’arte e la bellezza siano fattori fondamentali per la qualità dei quartieri e, come in questo caso, veicoli di educazione all’arte e alla letteratura": commentano Fabrizio Delfini, Consigliere del Municipio 6 e Aurora Bosna, Staff del Presidente Minniti, coordinatori del progetto per il Municipio 6. “1000 metri quadri di arte, un'opera visibile anche dal satellite” conclude il Presidente del Municipio 6, Santo Minniti.