Cronaca
Al "Lago Verde"

Party No-Mask in una discoteca abusiva: in 300 ballano fino alle 4 di mattina

Festa improvvisata in una tensostruttura di via Macconago. Il responsabile del posto denunciato per aver aperto il locale senza alcuna licenza.

Party No-Mask in una discoteca abusiva: in 300 ballano fino alle 4 di mattina
Cronaca Milano, 29 Ottobre 2021 ore 17:42

La festa è finita solo dopo l'intervento da parte degli agenti della Questura di Milano: 300 giovani sono stati beccati a ballare fino alle 4 di mattina ad un party No-Mask organizzato in una discoteca abusiva al "Lago Verde" di via Macconago. Il responsabile del posto è stato denunciato per aver aperto il locale senza alcuna licenza e sanzionato per la violazione delle norme anti-Covid.

Party No-Mask in discoteca abusiva: erano in 300

Il party abusivo è andato in scena nella serata di sabato 23 ottobre 2021 in una tensostruttura in zona "Lago Verde" di Milano, in via Macconago, luogo amato particolarmente dai pescatori. Nel corso della festa sono intervenuti sul posto gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura. I poliziotti hanno accertato la presenza di ben 300 persone senza mascherina che, nel cuore della notte, hanno continuato a ballare musica diffusa da un dj. Gli agenti hanno inoltre scoperto che all'ingresso del locale abusivo veniva solo chiesto di mostrare il green pass senza verificarne la validità.

La festa è stata interrotta definitivamente alle 4,30. Il responsabile del locale, un italiano di 34 anni, è stato indagato per aver aperto un locale di pubblico spettacolo senza la prevista licenza di agibilità ed è stato inoltre sanzionato per aver svolto l'attività di "intrattenimenti danzanti" senza autorizzazione comunale. Nel corso del party No-Mask, inoltre, venivano somministrate bevande alcoliche senza autorizzazione.

Contestualmente alla diffusione della notizia del party abusivo, i promotori hanno già lanciato sui social il prossimo evento in programma domani, sabato 30 ottobre 2021.

LEGGI ANCHE: Le discoteche riaprono al 50% di capienza