zona barona

Omicidio in via Ovada a Milano: morto un 34enne. La lite per un barbecue

A lanciare l’allarme diverse telefonate arrivate al 112 poco prima delle 17 di mercoledì 1 settembre da via Ovada.

Omicidio in via Ovada a Milano: morto un 34enne. La lite per un barbecue
Cronaca Milano Sud, 02 Settembre 2021 ore 09:57

Omicidio in via Ovada a Milano: morto un 34enne. La lite per un barbecue.

Omicidio in via Ovada a Milano: morto un 34enne. La lite per un barbecue

MILANO - La causa dell'omicidio sarebbe una discussione tra un anziano di 72 anni e il 34enne per un barbecue che il più giovane aveva organizzato proprio nel cortile dell'edificio. Questa la primissima ricostruzione degli inquirenti sulle cause dell’omicidio.

La lite e l’omicidio

A lanciare l’allarme diverse telefonate arrivate al 112 poco prima delle 17 di mercoledì 1 settembre da via Ovada, zona Barona. Dopo una lite verbale il 72enne, Rocco Sallicandro, sarebbe sceso in cortile con in pugno una pistola calibro 9, regolarmente detenuta, sparando due colpi in aria. In quel momento la vittima Francesco Spadone, 34 anni, e i suoi amici gli si sono avventati addosso per cercare di disarmarlo.

Gli spari fatali dopo l’aggressione dei giovani

Forse da terra, il 72enne ha a quel punto esploso dei colpi, almeno due secondo la ricostruzione del Corsera, che avrebbero centrato l’addome del giovane, morto poco tempo dopo in ospedale a causa delle ferite riportate.

L’anziano portato in ospedale, piantonato dalle Forze dell’Ordine

Sallicandro è stato anch’egli portato in ospedale, presso l'Humanitas di Rozzano, in seguito alle botte ricevute che gli hanno causato una ferita alla testa. È ricoverato ma è piantonato in stato di fermo con l'accusa di omicidio. Nel cortile dove si è consumata la lite gli investigatori hanno sequestrato dei bossoli e il caricatore di una pistola.