Cronaca
zona bonola

Omicidio-suicidio a Milano: soffoca la madre col nastro adesivo e poi si impicca in bagno

E' successo nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 maggio: a scoprire i due corpi l'altro figlio della vittima.

Omicidio-suicidio a Milano: soffoca la madre col nastro adesivo e poi si impicca in bagno
Cronaca Milano, 12 Maggio 2022 ore 10:48

E' successo ancora: una donna uccisa da un uomo della sua famiglia che poi si è tolto la vita. Questura volta la vittima è un'anziana di 91 anni uccisa dal suo stesso figlio che, dopo l'omicidio, si è impiccato in bagno: è successo nel tardo pomeriggio di ieri, 11 maggio 2022, in un appartamento in via delle Ande a Milano, zona Bonola.

Omicidio-suicidio a Milano

L'allarme è scattato nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 maggio, quando l'altro figlio della vittima, insospettitosi nel non vedere né sentire la madre e il fratello, si è recato nell'appartamento della donna per appurare che andasse tutto bene. Purtroppo al suo arrivo ha scoperto la macabra verità trovando i due corpi: la madre uccisa soffocata con del nastro adesivo che le ha bloccato naso e bocca, riversa nel suo letto. Il fratello invece impiccato in bagno con la corda di una tapparella.

La dinamica dell'omicidio

Secondo una prima ricostruzione di quanto successo l'assassino, un ingegnere gestionale di 57 anni che da tempo era disoccupato, avrebbe ucciso la madre soffocandola per poi impiccarsi in bagno. Il 57enne abitava assieme al fratello nell'appartamento inferiore a quello dell'omicidio, dove viveva l'anziana mamma di cui entrambi i figli si occupavano quotidianamente seppur fosse comunque autonoma e senza patologie particolari.

I due fratelli abitavano sotto alla madre

La famiglia, un tempo benestante grazie al lavoro da manager del padre, abitava in un condominio di via delle Ande a Milano, in zona Bonola. I due figli, entrambi disoccupati, anni fa avevano acquistato un appartamento sotto a quello della madre ormai sola.

Il 57enne negli ultimi tempi sembra soffrisse di depressione e avesse problemi di accumulazione seriale: per gli inquirenti è plausibile che abbia prima ucciso la madre e poi si sia tolto la vita ma sarà necessario effettuare le autopsie sue due cadaveri per confermare le cause della morte.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter