Cronaca
manifestazioni in Piazza Duomo

Obbligo di dimora per manifestante No green Pass: aveva partecipato a cortei e aggredito giornalisti e passanti

Sono tante le accuse nei confronti del 62enne, no Green Pass, per il quale il gip del Tribunale di Milano ha disposto l'obbligo di dimora.

Cronaca Milano, 13 Dicembre 2021 ore 12:45

Obbligo di dimora per manifestante No Green Pass: aveva partecipato a cortei e aggredito giornalisti e passanti.

Obbligo di dimora per manifestante No Green Pass: aveva partecipato a cortei e aggredito giornalisti e passanti

MILANO – Obbligo di dimora, emesso dal gip su richiesta della Sezione Distrettuale Antiterrorismo, nei confronti di Mauro Giuseppe Spiniella, 62enne, indagato per violenza privata continuata pluriaggravata, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità, interruzione di pubblico servizio, istigazione a delinquere e manifestazione non autorizzata.

 

Per violenze in 3 manifestazioni

La misura cautelare scaturisce dalle reiterate condotte illecite poste in essere dall’indagato, militante del movimento “No Vax - No Green pass”, nel corso delle manifestazioni non autorizzate in piazza Duomo del 13, 20 e 27 novembre 2021.

In Duomo aveva istigato i manifestanti e bloccato il traffico

Nell’ultima occasione, nonostante fosse stato sottoposto a perquisizione nella giornata precedente dai carabinieri del Nucleo Informativo di Milano poiché autore di atti prevaricatori nei confronti di un giornalista e del suo cameraman, l’indagato era ritornato a manifestare e, eludendo lo sbarramento realizzato dalla forza pubblica in piazza Duomo - angolo via Torino -, dopo aver istigato un gruppo di circa 50 manifestanti avviando un breve corteo, ha bloccato il transito dei veicoli, in particolare di un’auto in servizio di pubblico trasporto e di uno scooter a noleggio.

Aveva scaraventato a terra un motociclista su uno scooter

Il motociclista, peraltro, nel tentativo di procedere, era stato scaraventato a terra dal 62enne. L’indagato, alla luce della misura cautelare, non potrà allontanarsi dal comune di residenza (Sesto San Giovanni) e dovrà permanere presso la propria abitazione dalle ore 14 alle 23 nella giornata del sabato.

Indagato anche il suo "aiutante"

Contestualmente all’esecuzione della misura cautelare, è stato eseguito un decreto di perquisizione, emesso sempre dalla Sezione Distrettuale Antiterrorismo, nei confronti di un cittadino 43enne di origini albanesi, residente in provincia di Lodi, indagato per concorso in violenza privata aggravata e manifestazione non autorizzata, poiché nel corso della manifestazione del 27 novembre aveva aiutato Spiniella a bloccare il transito dei veicoli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter