Cronaca
braccia incrociate

Oggi nuovo stop di ATM: gli orari dello sciopero e le ragioni di ATM

Lo sciopero proclamato d'urgenza per la giornata di oggi è stato indetto dalla maggior parte delle componenti sindacali di categoria.

Oggi nuovo stop di ATM: gli orari dello sciopero e le ragioni di ATM
Cronaca Milano, 11 Ottobre 2022 ore 07:33

Le maggiori sigle sindacali del trasporto pubblico hanno proclamato uno sciopero per oggi, martedì 11 ottobre dopo le ultime aggressioni nell'ultimo fine settimana.

Nuovo stop di ATM: gli orari e le ragioni

MILANO - I sindacati hanno indetto uno sciopero per oggi, martedì 11 ottobre, dalle 8.45 alle 15.00 dopo le ultime sei aggressioni avvenute in pochi giorni contro dipendenti Atm nelle stazioni della metropolitana di Milano.

Lo sciopero d'urgenza

A proclamare questo sciopero d'urgenza sono state tutte le maggiori sigle sindacali: Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cosal, Ugl e Orsa. Si prospetta quindi un martedì nero per studenti e lavoratori milanesi, nella fascia oraria mattutina dalle 8.45 alle 15.00 rischieranno quindi di fermarsi i treni delle quattro linee metropolitane, gli autobus e i tram.

La nota del sindacato

“A pochi giorni dall’incontro in prefettura di Milano dove abbiamo ribadito la nostra posizione in merito alle aggressioni al personale, registriamo ancora altre pesanti aggressioni. Chiediamo specifici provvedimenti indirizzati a prevenire e scoraggiare le aggressioni al personale front-line del Gruppo ATM. Chiediamo pene certe per chi commette questo genere di reati ai danni di tutte le lavoratrici e i lavoratori che operano “Front line”.

Servono iniziative immediate, come abbiamo ribadito in sede prefettizia e in sede aziendale, in assenza delle quali continueremo con forza a rivendicare la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori del Gruppo ATM”, si legge nel comunicato diffuso dai sindacati.

Le aggressioni continuano

Gli ultimi episodi in ordine di tempo sono accaduti sabato sera.  Alla fermata di Cascina Gobba un giovane ha malmenato due addetti della security Atm di 33 e 51 anni, sono stati presi a calci e pugni dal passeggero che stava molestando altri viaggiatori a bordo dei vagoni. E' stato in seguito fermato e denunciato dalla Polizia.

Sempre nell'ultimo weekend un giovane, che in mattinata era già stato aiutato perchè disteso sulla banchina in stato di incoscienza, ha preso poi a girovagare con un paletto di ferro in mano chiaramente fuori controllo e in stato confusionale. Il suo bersaglio era l'addetto Atm alla fermata della linea gialla di Lodi. Ha preso ad inseguirlo per aggredirlo fino al gabbiotto accanto ai tornelli.

Seguici sui nostri canali