Cronaca
la bufala del giorno

L'immigrato in bicicletta sulla pista del tram a Milano e la fake news corre sul web

Il video è stato ripreso come se il fatto fosse successo oggi a Milano ma la realtà dice ben altro.

L'immigrato in bicicletta sulla pista del tram a Milano e la fake news corre sul web
Cronaca Milano, 13 Gennaio 2023 ore 17:21

MILANO - Sulla pagina dagocafonal di Instagram è apparso oggi un video che mostra un ragazzo nero, con indosso una giacca del Milan, vandalizzare un tram. Il video ripreso dall’interno del tram mostra il ragazzo in bicicletta mentre pedala stando sulla corsia del mezzo pubblico.

Il video

Come si può vedere bene dal video il ragazzo percorre i binari del tram a bordo della sua bici quando alle sue spalle sopraggiunge scampanellando a tutta birra  un tram. Si vede che il macchinista riesce a fermare in tempo il tram ma il giovane per tutta risposta, anzichè spostarsi dalla corsia preferenziale abbandona la bici e si scaglia contro il tram imprecando e rovinando i tergicristalli della cabina di comando.

La fake news

Ovviamente la reazione del ragazzo è sbagliata, come è altrettanto sbagliato sfruttare un video estrapolato dal suo contesto per attaccare genericamente le persone con un colore della pelle diverso dal nostro. Già, perchè questo video che ci vuole far credere che il fatto sia accaduto a Milano in questi giorni in realtà il fatto è avvenuto in Francia, a Villeneuve-la-Garenne nel lontano 2019.

Messa in circolazione da Massimo Bitonci

Con qualche veloce ricerca scopriamo che questo video è stato messo in circolazione da Massimo Bitonci, senatore della Repubblica per la Lega dal 2013 al 2014  dalla sua pagina Facebook. Sia chiaro, Bitonci non specifica minimamente dove sia avvenuto il fatto, non ne ha alcun bisogno, sa che i suoi follower s’indigneranno a priori, convinti che sia un immigrato su suolo italiano.

Si sa, l’immigrazione è uno dei temi più cari ai populismi e le fake news si sprecano. Ma che anche Dagospia ci caschi con tutte le scarpe lascia più che qualche dubbio.

 

Seguici sui nostri canali