Cronaca
due arresti

La droga arrivava per posta a Milano, ma l'ultimo postino era... un poliziotto

I poliziotti hanno scoperto che su richiesta del destinatario la droga doveva essere consegnato in una cartoleria di corso di Porta Romana.

La droga arrivava per posta a Milano, ma l'ultimo postino era... un poliziotto
Cronaca Milano, 14 Febbraio 2022 ore 16:08

La Polizia di Stato di Milano, nell'ambito delle attività finalizzate alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, ha arrestato due persone in due diverse operazioni di polizia giudiziaria: un cittadino svizzero di 44 anni, residente a Milano, trovato in possesso di mezzo litro di GBL e un milanese di 53 anni trovato in possesso di un panetto da 1 kg di cocaina purissima e 400 gr. di hashish.

Recapitano un pacco postale in cartoleria pieno di droga

Il primo arresto è scaturito dall'acquisizione, da parte degli agenti della sezione antidroga della Squadra Mobile di Milano, nell'ambito delle costanti attività investigative, della notizia che sarebbe stato recapitato un pacco postale sospetto, verosimilmente contenente droga, a un uomo in via Quadronno.

Intercettato il corriere, i poliziotti hanno scoperto che su richiesta del destinatario, il plico doveva essere consegnato in una cartoleria di corso di Porta Romana, che effettua servizio di fermo deposito pacchi: accertato il contenuto del pacco, una bottiglia da 500 cl di GBL, i poliziotti hanno predisposto una "consegna controllata" finalizzata ad individuare e arrestare il destinatario del pacco.

L'imboscata della Polizia

L'uomo si è presentato in negozio il giorno successivo a quello previsto ma a consegnargli il pacco, anziché il titolare della cartoleria, vi erano i poliziotti in borghese fintisi commessi.

La successiva perquisizione presso la sua abitazione ha consentito agli agenti della Squadra Mobile, che lo hanno arrestato, di rinvenire una confezione da 0,5 gr di cocaina e una da 0,5 di shaboo.

Fermato per strada un altro spacciatore

Il secondo arresto è avvenuto a seguito della costante attività di monitoraggio delle arterie cittadine effettuato dai poliziotti della sezione antidroga: nel corso di un servizio d'osservazione nella zona nord di Milano, i poliziotti hanno notato un'auto che percorreva viale Certosa a velocità sostenuta e hanno deciso di sottoporre a controllo il conducente.
L'uomo, un cittadino milanese residente in quella via, al momento del controllo si è mostrato particolarmente agitato e i poliziotti hanno deciso di approfondire l'attività anche sul veicolo: appena aperto lo sportello del lato conducente, adagiato sul tappetino, vi era una busta con un panetto integro di cocaina dal peso di 1,1 kg.  In casa, poi, i poliziotti hanno rinvenuto 400 gr. di hashish ed un bilancino di precisione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter