Cronaca
pubblicità da 600mila euro l'anno

Influenze illecite: la Procura di Milano apre un'indagine, indagato Beppe Grillo

Sono state effettuate le perquisizioni negli uffici milanesi della Beppe Grillo Srl e nella sede legale della Casaleggio associati. 

Influenze illecite: la Procura di Milano apre un'indagine, indagato Beppe Grillo
Cronaca Milano, 18 Gennaio 2022 ore 17:15

L'ipotesi di reato per cui ora è indagato Beppe Grillo, assieme all'armatore di Moby Vincenzo Onorato, è quella di traffico di influenze illecite per alcuni contratti pubblicitari sottoscritti proprio dalla compagnia di navigazione Moby col blog Beppegrillo.it.

Effettuate perquisizioni a Milano

Questa mattina, 18 gennaio 2022, sono state effettuate le perquisizioni negli uffici milanesi della Beppe Grillo Srl e nella sede legale della Casaleggio associati.

Al centro dell'inchiesta c'è un contratto per 600mila euro annui risalente al triennio 2018-2020 sottoscritto dalla Casaleggio Associati e Moby e che è caratterizzato da elementi che potrebbero qualificare come illecita la mediazione operata. 

Secondo le indagini del Procuratore milanese Grillo avrebbe favorito Moby su richiesta di Onorato avrebbe veicolato alcune richieste di quest'ultimo a esponenti politici trasferendogli poi le relative risposte.

Inchiesta su Moby per bancarotta

Attualmente Moby è soggetta a un'inchiesta per bancarotta che vede indagati il patron Vincenzo Onorato e il figlio: è proprio da qui che è nata l'indagine su influenze illecite che vede Grillo protagonista.

Secondo gli inquirenti potrebbe esserci stato del trasferimento di denaro da parte di Moby alla società di Grillo per il pagamento di contratti pubblicitari per "sensibilizzare le istituzioni sul tema dei marittimo" e per "raggiungere una community di riferimento di 1 mln di persone".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter