Cronaca
Via Rubens

Il video della baby gang che ferma un tram a Milano... a flessioni

Non contento, il gruppo si è riversato in strada e uno dei più euforici membri della gang ha iniziato a fare dei piegamenti quasi a sfidare il tram, come fosse un duello tra animali per segnare il territorio. 

Cronaca Milano, 09 Febbraio 2022 ore 14:30

Il video della baby gang che ferma un tram a Milano... a flessioni

Al primo sguardo la memoria può tornare all'immortale foto di piazza Tienammen. Peccato che qui non ci sia proprio nulla di virtuoso, anzi, in quel decerebrato che si mette davanti al tram, lo costringe a fermarsi e poi si mette pure a fare flessioni sull'asfalto sotto gli occhi del conducente.

Tram fermato a suon di flessioni in via Rubens

E' successo a Milano in via Rubens, importante snodo in zona Piazza De Angeli, ad un passo dal Pio Albergo Trivulzio: un gruppo di una dozzina o poco più di ragazzi, apparentemente tutti giovani uomini, si sono lanciati in mezzo alla strada obbligando l'autista di un tram Atm a fermare la corsa del mezzo per evitare di investirli e dovendosi sorbire anche un'aggressione, seppur limitata. Dopo che il gruppo si è riversato in strada, infatti, uno dei più euforici membri della gang ha iniziato a fare dei piegamenti quasi a sfidare il tram, come fosse un duello tra animali per segnare il territorio.

Poi, dopo aver immortalato tutto con gli smartphone per i social,  il branco ha iniziato a lanciare contro il tram oggetti trovati in strada, forse lattine e bottiglie, prima di lasciar finalmente ripartire il mezzo pubblico.

Indignazione sui social

Il video, pubblicato sui social dalla pagina Instagram Welcome to Favelas, nel giro di poco ha attirato l'attenzione - negativa, principalmente - dei molti utenti: chi vive a Milano, e non solo, sa quanto frequenti siano questi vili atti di vandalismo, compiuti principalmente in gruppo da giovani che credono di passare sempre impuniti e che difficilmente sanno assumersi le responsabilità delle proprie azioni.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter