Cronaca
il truffatore seriale

Il truffatore "Clown Paperone" che chiede soldi per i bambini malati di tumore

L'ultimo raggiro risale a un paio di mesi fa, secondo la denuncia presentata da un commerciante del centro di Milano, anche lui caduto nella trappola del finto medico.

Il truffatore "Clown Paperone" che chiede soldi per i bambini malati di tumore
Cronaca Milano, 09 Gennaio 2023 ore 11:34

L'uomo si spaccia per essere un benefattore per i bambini malati di tumore ma si tratta di un truffatore seriale che ha colpito in tutta Italia.

"Clown Paperone", il truffatore che chiede soldi per i bambini malati di tumore

MILANO – Le segnalazioni arrivano da almeno 15 anni, ma il truffatore continua indisturbato a raggirare le vittime, sfruttando la loro generosità.

Ecco l'identikit del truffatore

Si fa chiamare “Clown Paperone” e si presenta come collaboratore di un’associazione che raccoglie fondi per aiutare i bambini malati di tumore e ricoverati nei reparti di oncologia. L'identikit del truffatore è stato fornito dalle vittime: circa 40 anni, un metro e ottanta, capelli scuri e corti. Dice di essere originario di Varese (ma anche Soverato, secondo le segnalazioni), di chiamarsi Daniel e di essere uno specialista che lavora in diverse cliniche, come la Mangiagalli e la Macedonio Melloni di Milano.

Dice di raccogliere soldi per bambini malati

Il truffatore parla di attività di clownterapia per portare sollievo ai bambini malati. L'ultimo raggiro risale a un paio di mesi fa, secondo la denuncia presentata da un commerciante del centro di Milano, anche lui caduto nella trappola del finto medico che è riuscito a portargli via 70 euro (rilasciando persino la ricevuta, con nomi di associazioni che però non lo conoscono).

Attenzione: è un truffatore seriale

L'uomo si è reso protagonista di diverse truffe, secondo le indagini delle forze dell’ordine, in tutta Italia. A far nascere i sospetti su “Clown Paperone” erano state segnalazioni di donatori insospettiti che avevano cercato informazioni sull’uomo, trovando in rete solo avvisi di associazioni che invitavano a diffidare da questo sedicente volontario.

Seguici sui nostri canali